RI­FU­GIO E LA­GO ANTERMOIA

Adesso - - Viaggi -

È uno dei luo­ghi più sug­ge­sti­vi del­la Val di Fas­sa. L’at­mo­sfe­ra è lu­na­re e la bel­lez­za del luo­go è da to­glie­re il fia­to. Il la­go di Antermoia, si­tua­to a qua­si 2.500 me­tri di al­ti­tu­di­ne, è uno dei più al­ti del­le Do­lo­mi­ti. Si tro­va let­te­ral­men­te im­mer­so nel grup­po del Ca­ti­nac­cio, at­tor­nia­to da splen­di­de ci­me co­me la Cro­da da La­go, la Cro­da dei Cir­mei, il Ca­ti­nac­cio d’Antermoia e il La­stees de Antermoia. Il la­go, di ori­gi­ne gla­cia­le, non si pro­sciu­ga du­ran­te la sta­gio­ne esti­va per­ché vie­ne con­ti­nua­men­te ali­men­ta­to dal­le sor­gen­ti del Ruf de Antermoia. Per rag­giun­ger­lo, ri­go­ro­sa­men­te a pie­di, si può sa­li­re dal la­to di Cam­pi­tel­lo di Fas­sa, sce­glien­do co­me pun­to di par­ten­za il ri­fu­gio Mi­che­luz­zi, o da quel­lo di Poz­za di Fas­sa, par­ten­do dal ri­fu­gio Gar­dec­cia. Il ri­fu­gio Antermoia è a po­chi mi­nu­ti di cam­mi­no dal la­go ed è sta­to rin­no­va­to di re­cen­te. Può ospi­ta­re fi­no a 60 per­so­ne.

Newspapers in Italian

Newspapers from Austria

© PressReader. All rights reserved.