MARIOLINA VE­NE­ZIA

Adesso - - Viaggi -

È di­ven­ta­ta fa­mo­sa nel 2007 gra­zie a un ro­man­zo bel­lis­si­mo e poe­ti­co, Mil­le an­ni che so­no qui, tra­dot­to in te­de­sco dal­la ca­sa edi­tri­ce Pi­per, nel qua­le rac­con­ta una sa­ga fa­mi­lia­re am­bien­ta­ta in un pic­co­lo pae­se del­la Ba­si­li­ca­ta. Dal 2009 Mariolina Ve­ne­zia si ci­men­ta con suc­ces­so nel ge­ne­re gial­lo e rac­con­ta le av­ven­tu­re di un pub­bli­co mi­ni­ste­ro del Pa­laz­zo di Giu­sti­zia di Ma­te­ra, Im­ma Ta­ta­ran­ni: “Al­ta un me­tro e uno spu­to tan­to da ave­re i tac­chi più al­ti dei pol­pac­ci, li­vo­ro­sa con le col­le­ghe ben na­te e fan­nul­lo­ne, non sop­por­ta le chiac­chie­re, l’in­tui­to fem­mi­ni­le e il pun­to G”. Tre gial­li so­no sta­ti pub­bli­ca­ti da Ei­nau­di (l’ul­ti­mo si in­ti­to­la Rio­ne Ser­ra

Ve­ner­dì), tut­ti am­bien­ta­ti a Ma­te­ra, e dal pros­si­mo au­tun­no li ve­dre­mo in te­le­vi­sio­ne in una se­rie pro­dot­ta dal­la Rai. For­te è la so­mi­glian­za fi­si­ca del­la scrit­tri­ce, clas­se 1961, con la bel­la pm ma­te­ra­na pro­ta­go­ni­sta dei gial­li: una ca­sca­ta di ca­pel­li ric­ci ne­ri che in­cor­ni­cia­no un vi­so sim­pa­ti­co.

Chi è Im­ma Ta­ta­ran­ni?

È una don­na mo­der­na che ha un pas­sa­to an­ti­co e se ne è di­stac­ca­ta. Sua ma­dre abi­ta­va nei Sas­si e ora che sof­fre di Al­z­hei­mer, quan­do scap­pa di ca­sa torna a cer­ca­re la sua grot­ta, ma tro­va un pub che si chia­ma Co­co Lo­co. In­som­ma, nei miei gial­li pren­do in gi­ro la Ma­te­ra di og­gi con que­sta sua ma­nia

Newspapers in Italian

Newspapers from Austria

© PressReader. All rights reserved.