Adesso

Una musica divina

- TESTO ELIANA GIURATRABO­CCHETTI

Mit einem Mix aus bildender Kunst, Literatur und Musik feiert ein leidenscha­ftlicher junger Violinist auf alternativ­e Art Dante und die

italienisc­he Kultur.

IL PROTAGONIS­TA

Leonardo Frigo (26) ha dipinto a china l’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri su 33 violini

e un violoncell­o.

Non esiste italiano che non abbia letto, anche solo in parte, la Divina Commedia, il capolavoro di Dante Alighieri. Chi avrebbe mai pensato che sarebbe stato possibile leggerlo per immagini anche su un violino? L’idea è di Leonardo Frigo, ventiseien­ne artista e violinista. Laureato in Restauro presso l’Università internazio­nale dell’Arte di Venezia, Leonardo è originario di Asiago, in provincia di Vicenza, ma dal 2015 vive a Londra. La musica e la Divina

sono le sue due più grandi passioni: ha deciso così di unirle e di illustrare i capitoli dell’Inferno dantesco su una serie di violini. “L’Inferno di Dante mi ha ispirato fin da bambino, posso dire che mi ha insegnato a immaginare e sognare”, afferma. Su ogni violino viene disegnato un canto, per un totale di 33 violini e un violoncell­o, su cui sarà raffigurat­o il canto introdutti­vo. Ma come nasce ogni opera? “Dopo aver preso appunti su ciascun canto, inizio a ricercare simboli, nomi e illustrazi­oni che, messi insieme, raccontano la storia scritta da Dante. Quando il disegno finale è ben chiaro nella mia mente, è il momento di dipingerlo”. Per completare ogni violino, dipinto a mano con una penna stilografi­ca a china, ci vuole un mese di lavoro e dalle 150 alle 200 ore. Una volta finito, lo strumento viene verniciato e solo alla fine vengono montate le corde. I violini (e il violoncell­o) verranno presentati ufficialme­nte nel 2021 in occasione delle celebrazio­ni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Un modo davvero alternativ­o per diffondere la cultura italiana nel mondo.

 ??  ?? Commedia
Commedia

Newspapers in Italian

Newspapers from Austria