Qui:

Adesso - - Stile Libero - Das Übung­sheft ADESSO Plus 8/2020 A pa­gi­na 8 fai l’eser­ci­zio col­le­ga­to all’ar­ti­co­lo. adesso-on­li­ne.de/ adesso-plus Gio­van­ni con uno de­gli agnel­li del suo greg­ge.

si so­no ag­giun­ti i nuovi na­ti. Gio­van­ni di­stri­bui­sce i pic­co­li agnel­li­ni al­le lo­ro ma­dri per l’al­lat­ta­men­to, poi co­strui­sce un re­cin­to per pro­teg­ger­li dal­le vol­pi e dai cor­vi im­pe­ria­li. Per mo­ti­vi im­per­scru­ta­bi­li a noi uma­ni, a vol­te al­cu­ni dei pic­co­li si ri­fiu­ta­no di at­tac­car­si ai ca­pez­zo­li del­le ma­dri. In que­sti ca­si Gio­van­ni ri­cor­re a uno stra­ta­gem­ma in­fal­li­bi­le: dà del pa­ne sec­co sa­la­to al­la pe­co­ra per di­strar­la e nel frat­tem­po po­si­zio­na il pic­co­lo in mo­do da far­gli suc­chia­re la giu­sta quan­ti­tà di lat­te gior­na­lie­ra, in­di­spen­sa­bi­le per la sua cre­sci­ta. Quan­do fi­nal­men­te ar­ri­va il tra­mon­to, c’è po­co da fa­re, se non ri­po­sar­si sot­to un cie­lo tra­pun­to di stel­le.

IL RI­TOR­NO A VAL­LE

Quan­do i bo­schi co­min­cia­no a co­lo­rar­si di gial­lo e le gior­na­te si ac­cor­cia­no, per Gio­van­ni è il se­gna­le: è ar­ri­va­to il mo­men­to di tor­na­re a val­le. Aiu­ta­to dai fra­tel­li Gof­fre­do e Do­me­ni­co, e dal­la so­rel­la Mar­ghe­ri­ta (ri­spet­ti­va­men­te 26, 14 e 21 an­ni) a me­tà set­tem­bre, con un gran ru­mo­re di cam­pa­nac­ci e la­tra­ti di ca­ni, Gio­van­ni gui­da sulla via del ri­tor­no le sue 700 pe­co­re e i nuovi na­ti, che per la for­te pen­den­za ro­to­la­no let­te­ral­men­te a val­le. Gio­van­ni pas­se­rà l’in­ver­no in pia­nu­ra, con qual­che agio in più per la vi­ci­nan­za di ca­sa, ma do­vrà co­mun­que dor­mi­re in una rou­lot­te a ve­glia­re le sue crea­tu­re va­ga­bon­dan­do tra i cam­pi in­col­ti al­la ri­cer­ca di er­ba, so­gnan­do i suoi mon­ti, le far­fal­le, le mar­mot­te e il fra­go­re del­le ca­sca­te. “Nel­la pic­co­la rou­lot­te man­gio, dor­mo, non mi so­no mai am­ma­la­to. An­zi, quel­le po­che vol­te che rie­sco ad an­da­re in cit­tà con gli ami­ci, la rim­pian­go: il si­len­zio e il fred­do mi tem­pra­no. Non in­vi­dio i miei coe­ta­nei, i lo­ro rit­mi non so­no adat­ti ai tem­pi di un pa­sto­re, abi­tua­to al­le co­se scan­di­te dal­le sta­gio­ni e dal­le ne­ces­si­tà. A me non man­ca nul­la”.

Newspapers in Italian

Newspapers from Austria

© PressReader. All rights reserved.