AD (Italy)

Spazi fluidi senza confini in una villa ideata da FERNANDA MARQUES ha San Paolo del Brasile.

A San Paolo del Brasile, l’architetto FERNANDA MARQUES ha ideato una villa in cui la trasparenz­a e la fluidità degli ambienti annullano la distinzion­e tra dentro e fuori.

- di NICOLETTA DEL BUONO

Una villa eleganteme­nte modernista: volumi tersi, tanta luce, un rapporto osmotico tra interno ed esterno: siamo sulle alture di San Paolo, in Brasile. Il progetto è di Fernanda Marques, architetto con un ragguardev­ole palmarès. «Il motore primo», dice, «sono stati i desideri, espressi con la massima chiarezza, della coppia di proprietar­i. Volevano una casa il più possibile aperta verso il paesaggio, cosa che si sposa perfettame­nte con la mia visione. E fin dalla nostra prima visita s’è capito che l’area si prestava alla bisogna. L’interesse dei committent­i per l’arte e il design è stato un altro punto di convergenz­a tra noi». I punti nodali del progetto sono... Le caratteris­tiche razionalis­te e un certo aspetto brutale nella gestione dei materiali

che mi derivano dall’essere stata allieva di Paulo Mendes da Rocha, premio Pritzker 2006 . Qui, come in molti suoi lavori, tutto è semplice geometria. C’è la volontà di trasparenz­a, di fondersi permanente­mente con il paesaggio, di confrontar­si con le superfici. Oltre all’impiego dei materiali topici dell’architettu­ra modernista: cemento, acciaio e vetro. Di questo intervento mi piace la trasparenz­a del paesaggio, l’intensa luce naturale e la sua circolazio­ne. In nessun caso il design degli interni si confronta con l’architettu­ra, che è presente di per sé, specialmen­te nell’area living, ove la scala è una sorta di scultura. Mobili e arte non si sovrastano e l’atmosfera generale, nonostante la presenza di cemento e acciaio, è di leggerezza e scorrevole­zza, come sempre dovrebbe essere in una residenza. □

 ??  ?? MINIMALISM­O. 1. Il living: la trasparenz­a verso l’esterno ne fa un tutt’uno con il patio. La scala elicoidale ha una forma plastica, sculturale. 2. Altro scorcio del soggiorno con una seconda scala di acciaio e legno. Sulla parete di destra è impaginata un’opera della collezione dei proprietar­i, grandi appassiona­ti d’arte. 3. Il living a L diventa un unico ambiente con il patio con la piscina al centro. 4. La griglia struttural­e in acciaio brunito, sviluppata su due livelli, dà vita a una ritmica sequenza di campiture che alterna trasparenz­a e colore.
MINIMALISM­O. 1. Il living: la trasparenz­a verso l’esterno ne fa un tutt’uno con il patio. La scala elicoidale ha una forma plastica, sculturale. 2. Altro scorcio del soggiorno con una seconda scala di acciaio e legno. Sulla parete di destra è impaginata un’opera della collezione dei proprietar­i, grandi appassiona­ti d’arte. 3. Il living a L diventa un unico ambiente con il patio con la piscina al centro. 4. La griglia struttural­e in acciaio brunito, sviluppata su due livelli, dà vita a una ritmica sequenza di campiture che alterna trasparenz­a e colore.
 ??  ??
 ??  ??
 ??  ??
 ??  ?? Brasiliana, FERNANDA MARQUES si è laureata in Architettu­ra all’Università di San Paolo, considerat­a “una scuola del Brutalismo”. Ha realizzato residenze a San Paolo, New York e Malibu, e spazi commercial­i per Zegna e L’Occitane. Ha progetti in corso a Miami, Londra e Lisbona. WHO’S WHO
Brasiliana, FERNANDA MARQUES si è laureata in Architettu­ra all’Università di San Paolo, considerat­a “una scuola del Brutalismo”. Ha realizzato residenze a San Paolo, New York e Malibu, e spazi commercial­i per Zegna e L’Occitane. Ha progetti in corso a Miami, Londra e Lisbona. WHO’S WHO
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy