AMO UNA MISS

Ado­ra il bianco e ne­ro e il rock ’n’ roll. Ep­pu­re ha gi­ra­to un film (an­che) a co­lo­ri, la­scian­do per ul­ti­ma la co­lon­na so­no­ra. Me­ta­mor­fo­si di un fo­to­gra­fo in fu­ga dal­la no­ia, nel no­me di una fra­gran­za-ico­na

Amica - - BEAUTY MAIL -

It’s Miss, ac­tual­ly) Sem­pli­ce­men­te mi ha at­ti­ra­to l’idea di ci­men­tar­mi in qual­co­sa di com­ple­ta­men­te nuo­vo per me. È il mio pri­mo film pub­bli­ci­ta­rio, per di più col­le­ga­to a una ca­sa pro­fu­mie­ra di lus­so, al­tro uni­ver­so a me igno­to. Ho cer­ca­to di tra­sfor­ma­re Miss Dior in un per­so­nag­gio cre­di­bi­le, con una sua per­so­na­li­tà. In que­sto, so­no sta­to fa­ci­li­ta­to da Na­ta­lie Port­man: un’at­tri­ce fan­ta­sti­ca e una don­na au­ten­ti­ca. Il suo tem­pe­ra­men­to tra­spa­re nel vi­deo e fa la dif­fe­ren­za. Ho usa­to il bianco e ne­ro per rac­con­ta­re la real­tà e il colore per vi­sua­liz­za­re ciò che è re­le­ga­to al so­gno e all’im­ma­gi­na­zio­ne. Sia chia­ro: è la mia in­ter­pre­ta­zio­ne, ma non è la so­la. In ge­ne­re, nel lin­guag­gio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.