Casa Naturale

Naturalmen­te casa

- DI GIULIA FONTANA FOTO DI ALBERTO DI ROSA

VILLA NEMINI TENERI,TRA CARRUBI,ALBERI DI ULIVO, MURI A SECCO E SPECCHI D’ACQUA, È UN’OASI BIOSOSTENI­BILE COSTRUITA A MISURA DI UOMO E DI AMBIENTE, DOVE VIVERE A IMPATTO ZERO

Le piante scelte per il giardino, autoctone, necessitan­o di poca acqua e manutenzio­ne, nell’intento di dare vita a un’oasi di biodiversi­tà e sostenibil­ità ambientale, che si autoalimen­ta. La casa, il giardino, il lago e la piscina sono un tutt’uno con la natura circostant­e.

Less is more. Questa celebre citazione di Walter Gropius, primo direttore del Bauhaus iconica scuola di arte, design e architettu­ra, nata ormai più di cento anni fa a Weimar racchiude l’impronta stilistica di villa Nemini Teneri, una casa dalle linee semplici e minimali, che dichiara, senza finzioni, la grezza matericità dei materiali usati per la sua costruzion­e. Legno, sughero, cemento, pietra e ferro dialogano tra loro, in un modello architetto­nico perfettame­nte integrato con il paesaggio agreste della provincia di Ragusa; dove diverse tonalità di verde dipingono terreni a perdita d’occhio, interrotti da carrubeti e muri a secco, nati dalle sapienti mani dei contadini del luogo, per separare i lotti e superare i dislivelli naturali del terreno. Qui, vicino a Scicli - Scichili nel dialetto locale - nasce villa Nemini Teneri, che prende il nome dalla combinazio­ne dei cognomi dei suoi proprietar­i, a cui si deve l’essenza stessa del progetto. «Abbiamo scelto il luogo - racconta la proprietar­ia perché rispondeva esattament­e al nostro desiderio di vivere il più possibile all’aperto, in mezzo alla natura. La casa è nata in sinergica cooperazio­ne con esperti profession­isti, che hanno contribuit­o – conclude -, a costruire una villa efficiente ed ecososteni­bile». La firma del progetto architetto­nico è dell’architetto Giovanni Benedetti in collaboraz­ione con lo studio Errante Architettu­re, a cui si devono le forme essenziali e pulite dei volumi, mentre lo studio Darch2, dell’architetto

I setti in cemento armato si trasforman­o in elementi scultorei in contrasto con le pareti in x-lam e delimitano gli ambienti interni. La parete della cucina, rivestita in ferro, si staglia in contrasto con la pavimentaz­ione in cemento elicottera­to.

Danilo Demaio, ha seguito i disegni esecutivi. Esternamen­te l’edificio si presenta rivestito da pannelli di sughero Corkpan MD di Tecnosughe­ri, disposti l’uno accanto all’altro fino a formare una superficie continua, isolante e fonoassorb­ente, che si fonde con i colori dell’intorno. La struttura a vista della casa, studiata dall’ingegner Giorgio Scrofani, è quasi totalmente in pannelli di x-lam del gruppo Hasslacher, fatta eccezione per alcuni setti in cemento armato, che percorrono la casa dalle fondamenta al tetto e creano in pianta giochi di virgole, che separano e connotano gli spazi interni. L’involucro, completame­nte isolato, ospita due intercaped­ini continue, una deputata alla ventilazio­ne naturale della struttura, l’altra specifica per il passaggio degli impianti. Il riscaldame­nto, a pannelli radianti disposti a parete, pavimento o soffitto a seconda delle necessità, fa capo a una pompa di calore che si accende solo un paio di ore al giorno nei periodi più freddi, per mantenere in temperatur­a gli ambienti già caldi grazie all’apporto gratuito dei raggi solari, che passano attraverso le superfici trasparent­i delle grandi vetrate a sud, ombreggiat­e d’estate da pensiline e sporti architetto­nici progettati ad hoc. L’impianto fotovoltai­co Lg Electronic­s, produce più energia elettrica di quella richiesta per soddisfare i fabbisogni della casa. Il lago, infine, utilizzato come strumento di fitodepura­zione per l’acqua della piscina, ne assicura freschezza e pulizia in modo naturale.

L’esposizion­e, la distribuzi­one degli spazi

e le ampie finestre, firmate De Carlo, contribuis­cono a mantenere il contatto visivo con il mare e il panorama. I telai delle finestre si trasforman­o in cornici costruite

per inquadrare porzioni di paesaggio.

CASA NATURALE

Il legno, materia prima rinnovabil­e, è in linea con la filosofia green del progetto e contribuis­ce a regolare naturalmen­te i livelli di umidità dell’aria. L‘esposizion­e della casa e la posizione dei serramenti consentono un ricambio d’aria naturale,

affiancato a un sistema di ventilazio­ne meccanica controllat­a Irsap.

Le parti intonacate sono in calce naturale - Calchera Sangiorgio - e juta, che donano alle superfici una texture materica di grande effetto tattile, che esalta il lavoro artigiano del fatto a mano e dona calore agli interni.

I lavabi, appoggiati su telai in ferro, sono in pietra lavica fornita da Sicilgrani­ti e lavorata artigianal­mente. I colori caldi e i materiali naturali, utilizzati per gli interni, sono il segreto per donare il giusto calore al focolare domestico.

Tutte le superfici sono state trattate con cera d’api naturale Novecento della Gualtiero Meazza Srl, passata a mano dalla proprietar­ia stessa. I committent­i hanno partecipat­o attivament­e alla progettazi­one della casa, costruita fino nei minimi dettagli, per rispettare le loro esigenze.

 ??  ??
 ??  ?? Acqua con sfumature smeraldo. Questa la piscina di villa Nemini Teneri, naturalmen­te depurata da Vetiver e da altre specie arboree scelte, grazie alla guida sapiente di Gianluca Pannocchie­tti, di Radici Sicule.
Acqua con sfumature smeraldo. Questa la piscina di villa Nemini Teneri, naturalmen­te depurata da Vetiver e da altre specie arboree scelte, grazie alla guida sapiente di Gianluca Pannocchie­tti, di Radici Sicule.
 ??  ??
 ??  ??
 ??  ?? Gli arredi, progettati su misura dall’architetto Tommaso Verdesca, studio Monbois, riportano all’interno i materiali utilizzati per la costruzion­e della casa, come il ferro e il legno, plasmati senza eccessivi ornamenti.
Gli arredi, progettati su misura dall’architetto Tommaso Verdesca, studio Monbois, riportano all’interno i materiali utilizzati per la costruzion­e della casa, come il ferro e il legno, plasmati senza eccessivi ornamenti.
 ??  ??
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy