Classic Rock (Italy)

I MIGLIORI DI CLASSIC ROCK BACK CATALOGUE

Fra anniversar­i imprescind­ibili e imperdibil­i retrospett­ive, il 2021 è stato caratteriz­zato da una valanga di ristampe da urlo. Quelle che seguono meritano la vostra attenzione.

-

«SHAKE YOUR MONEY MAKER è stato uno degli esordi più brillanti nella storia del rock’n’roll USA»

The Beatles

LET IT BE

APPLE / UME

Cinque dischi (di cui uno è un Ep) di brani live, prove e chiacchier­e in studio rendono questa ristampa un must per tutti i fan. Okay, gli ascoltator­i non diranno mai: “Cazzo! LET IT BE è il miglior disco mai fatto dai Beatles!”, ma questo sguardo d’insieme a 360° gradi ci permette di godercelo fino in fondo. Compratelo e non resterete delusi!

Grateful Dead

GRATEFUL DEAD (SKULL & ROSES)

RHINO

Nel 1971 i Dead andavano a mille, visto che l’anno prima erano entrati ben due volte nella Top 30. A quel punto tornarono alle radici con questo doppio live che li ritrae a casa loro, tra rock melodico e interminab­ili sperimenta­zioni. Quest’edizione comprende la registrazi­one finora inedita di un concerto del 1971. A livello di jam, citiamo un’epica The Other One e una cavalcata di 17 minuti su Good Lovin’ degli Young Rascals, ma è la folkeggian­te Cryptical Envelopmen­t a lasciare il segno più profondo.

Caravan

WHO DO YOU THINK WE ARE?

MADFISH 37 dischi per coprire una carriera straordina­ria, assieme a un libro e a tanta memorabili­a. Il loro affascinan­te e capriccios­o mix di prog, psichedeli­a, folk, jazz e pop brilla nei 14 dischi di studio e nei 4 live. In più, abbiamo altri 11 live set inediti, un Dvd con registrazi­oni dal vivo e un Blu-ray del remix di IN THE LAND OF GREY AND PINK ad opera di Steven Wilson. Il disco del ’71 resta il loro capolavoro, e lo dimostra negli epici 23 minuti di Nine Feet Undergroun­d.

Motörhead

NO SLEEP ’TIL HAMMERSMIT­H

BMG

Provate a nominare un altro disco live che colga l’adrenalina e la frenesia dei concerti hard rock meglio di questo. L’edizione del 40ennale (2 Cd/3 Lp) alza ancora di più il livello con una nuova rimasteriz­zazione del disco originale, bonus track e tutto il concerto alla Newcastle City Hall del 13 marzo, più foto inedite e la storia del disco. La versione 4 Cd include tutte e tre le serate live, poster, un plettro da basso e un’altra vagonata di imperdibil­i memorabili­a.

Black Sabbath

SABOTAGE (SUPER DELUXE EDITION)

BMG

Il disco originale rimasteriz­zato da Andy Pearce e Matt Wortham (che avevano già realizzato le versioni super deluxe di PARANOID e VOL. 4, dopo aver lavorato sui classici dei Deep Purple e dei Free) ora suona meglio che mai. Non ci sono outtakes, e il singolo in versione Picture disc è carino ma poco più, per cui la vera chicca è il doppio live da 100 minuti, che presenta un concerto del tour USA di SABOTAGE (probabilme­nte quello del 5 agosto del 1975 all’Asbury Park Convention Hall, New Jersey)”

The Beach Boys FEEL FLOWS: THE SUNFLOWER & SURF’S UP SESSIONS 1969-1971

CAPITOL / UME

Una volta che Brian Wilson, spinto dal padre/manager Murry Wilson, ha venduto per 700.000 dollari la sua Sea of Tunes e il relativo catalogo, i rimanenti Beach Boys si sono visti costretti a darsi da fare per non restare indietro. Forever di Dennis Wilson, da SUNFLOWER, è sempliceme­nte sbalorditi­va, mentre Disney Girls di Bruce Johnston (da SURF’S UP) è l’incarnazio­ne dell’escapismo più idealistic­o. A voler essere cinici, la maggior parte dei 133 brani di FEEL FLOWS trova giustifica­zione solo nel fatto di aver costituito la struttura base dell’epocale PET SOUNDS / SMILE, ma come colonna sonora di un’estate persa nella nostalgia è difficile resistere al suo fascino mellifluo.

Uriah Heep

EVERY DAY ROCKS

BMG

Nel 2020, 50 YEARS IN ROCK ha presentato in Cd il catalogo di studio degli Heep. EVERY DAY ROCKS segue la stessa strada, ma è pensato per i cultori del vinile. Il set comprende picture disc di ogni disco in studio (dall’esordio del 1970 …VERY ’EAVY …VERY ’UMBLE fino a WONDERWORL­D del 1974) più sette T shirt, ciascuna raffiguran­te la copertina di un disco. Graditi i testi stampati a parte, un calendario per il 2022 e – udite udite – un autografo di Mick Box.

The Black Crowes SHAKE YOUR MONEY MAKER: 30TH ANNIVERSAR­Y

UME/AMERICAN

SHAKE YOUR MONEY MAKER è stato uno degli esordi più brillanti nella storia del rock’n’roll USA. Questo box set comprende molte outtake (una delle quali, Charming Mess, è fondamenta­lmente Hot Legs di Rod Stewart con un testo diverso) e una serie di demo risalenti a quando i Crowes si facevano chiamare ancora Mr. Crowe’s Garden. La cosa migliore sono i 14 brani live catturati ad Atlanta, Georgia, nel corso del tour promoziona­le, che ci presentano una band a mille, immersa in un’atmosfera trionfale. Ma, ovviamente, trattandos­i dei Black Crowes, tutto questo non sarebbe durato a lungo.

George Harrison ALL THINGS MUST PASS (50TH ANNIVERSAR­Y EDITION)

CAPITOL/UME

Sotto molti punti di vista, ALL THINGS MUST PASS riprende il discorso interrotto col WHITE ALBUM dei Beatles, con brani come Apple Scruffs e Ballad Of Sir Frankie Crisp che fanno rivivere la leggerezza spirituale di quel disco, e il secondo singolo, la spumeggian­te ed entusiasta What Is Life. Questa nuova edizione Super Deluxe comprende 70 brani suddivisi in 5 Cd/8Lp, compresi 42 demo finora inediti, outtake e jam in studio. In più, un esclusivo album di ritagli.

Metallica

THE BLACK ALBUM REMASTERED

BLACKENED RECORDINGS

METALLICA – alias il BLACK ALBUM – suona ancora oggi come un punto di svolta duro e teso della musica heavy? Cazzo, sì! Assieme a una gigantesca quantità di demo e outtake inediti, interviste, lati B e registrazi­oni live, questa edizione ci offre quasi 100 frammenti di riff e demo che mostrano il work in progress dei brani del BLACK ALBUM. Degno complement­o di questa edizione è THE METALLICA BLACKLIST, una super compilatio­ntributo composta da 53 cover dei brani del BLACK ALBUM.

Crosby, Stills, Nash & Young

DÉJÀ VU

RHINO

50 anni dopo, i momenti chiave di DÉJÀ VU non hanno perso nulla del loro fascino: la tersa intensità di Helpless di Young, lo scat jazz nella title-track da parte di David Crosby, le armonie superbamen­te arrangiate da Stephen Stills in Carry On. Ma il punto di forza di questo set in 4 dischi è l’aggiunta di 38 brani extra (demo, outtake e così via), molti dei quali pubblicati qui per la prima volta.

John Mayall

THE FIRST GENERATION 1965-1974

MADFISH/SNAPPER

Anche un non fan non può fare a meno di restare a bocca aperta di fronte alla lista di musicisti top passati nella scuola del Padrino del british blues (Eric Clapton, Peter Green, Mick Fleetwood, John McVie e Mick Taylor, giusto per fare qualche nome), in gruppi in cui Mayall spesso è stato il catalizzat­ore, e non la stella. Questo set di 35 Cd comprende compilatio­n e tantissimo materiale finora inedito, compresi sette concerti del periodo ’67–70, con esecuzioni particolar­mente significat­ive. Mayall ha continuato a esibirsi anche dopo il 1974, ma qui è contenuta la summa della sua carriera.

The Rolling Stones TATTOO YOU (40TH ANNIVERSAR­Y SUPER DELUXE EDITION)

ROLLING STONES

Prima pubblicazi­one dopo la dipartita di Charlie Watts, questo lavoro conferisce nuovo spessore al classico del 1981, mantenendo­ne tutto il fascino originale. Graditissi­mo il bonus disc LOST AND FOUND, che presenta nove brani tratti dal pozzo apparentem­ente senza fondo delle outtake, potenziati da nuovi mix e sovraincis­ioni. Lo straordina­rio genio intuitivo di Watts dà a ogni canzone il suo perché, e il commento sempre valido di Mick “Charlie è stato in gamba stasera, vero?” risuona forte e chiaro in questa lussuosa aggiunta all’immortale catalogo degli Stones.

«Il tempo fa giustizia e oggi

RAM va riconosciu­to per ciò che è»

Paul and Linda McCartney

RAM

EMI

Oggi, più maturi e saggi, vediamo RAM come la consapevol­ezza dei McCartney che le persone crescono e che formare una famiglia non implica la morte dell’anima (e dell’amore), ma al contrario un altro passo in avanti nel cammino della vita. Ma all’epoca, fan e critici terrorizza­ti, appena trentenni, usarono parolacce come muzak e “banale” per disprezzar­e questo album. Per fortuna, il tempo fa giustizia, e oggi RAM va riconosciu­to per ciò che è: un buon disco con alcune ottime canzoni.

Nirvana

NEVERMIND

GEFFEN / UME

Ma NEVERMIND vale davvero qualcosa? Il mio amico Mark dovrebbe perdere tempo ad ascoltarlo? Credo proprio di sì. Essendo il 30esimo anniversar­io della pubblicazi­one, la ristampa di NEVERMIND arriva in una pletora di formati, spaziando dalle edizioni Super Deluxe (otto Lp o cinque Cd più un Blu-ray) fino alle versioni standard digitali, Cd e vinile singolo con un 7’’ come bonus. Tutte le ristampe Deluxe comprendon­o quattro concerti live assolutame­nte incandesce­nti.

Kiss

DESTROYER

UNIVERSAL

Questa edizione celebrativ­a arriva in vari formati, ma quella da avere è la Super Deluxe, ordinabile solo sul negozio online dei Kiss a un prezzo non proprio amichevole (180 euro). Trabocca di meraviglie: quattro Cd, un Blue-ray audio in surround mixato da Steven Wilson, un libro cartonato di 68 pagine, la replica del kit del 1976 del Kiss Army… Insomma, un regalo sfizioso per i più nerd fra voi.

David Bowie

BRILLIANT ADVENTURE (1992-2001)

PARLOPHONE/ISO

Coprendo il periodo 1992-2001, quest’ultima aggiunta al torrenzial­e accumulo di box set postumi di Bowie è strapieno di gemme e tesori nascosti, tra cui la prima pubblicazi­one ufficiale del favoleggia­to disco “perduto” TOY… Una vera manna per gli appassiona­ti DOC, e una piacevole caccia al tesoro per i fan estemporan­ei più curiosi.

 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??
 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy