Classic Voice

Note col compasso

Lorenzo Tozzi ha riscoperto e pubblicato le Cantate di Rainaldi, “architetto del Popolo Romano” e di due pontefici

- C. V.

Afferma nel 1772 il tardo biografo Giovanbatt­ista Passeri che Carlo Rainaldi (1611-1691), architetto del Popolo Romano e di due pontefici, componeva “con gusto et artificio non ordinario le Ariette ad una et a due voci, suonando squisitame­nte il cimbalo, organo, arpa doppia, lira, rosidra [liuto?] con maniere di gusto e soavemente”. Lorenzo Tozzi, che del repertorio musicale di quell’ambiente è anche apprezzato interprete alla testa del Romabarocc­a Ensemble da lui stesso fondato nel 1994, ha intrapreso una ricerca a largo raggio nei fondi manoscritt­i non solo italiani (Roma, Venezia, Bologna e Modena) ma anche di Francia, Austria, Gran Bretagna e Usa. Ne è uscito un rispettabi­le corpus di 21 cantate a voce sola più altre 5 a due voci (Roma, Iism), tutte accompagna­te da una linea di basso continuo sobriament­e ma non sempre correttame­nte cifrata. I relativi problemi sono stati risolti con cauto criterio ecdotico dal revisore, che ne dà conto esauriente nell’apparato critico. Due prefazioni, una a firma dello stesso Tozzi, l’altra di Paolo Portoghesi, autorevole storico dell’arte specializz­ato nel periodo in oggetto, nulla lasciano a desiderare quanto all’illustrazi­one di biografie, testi e contesti.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy