Classic Voice

Recensioni

- CARLO VITALI

realizzazi­one della polifonia virtuale implicita nel dettato bachiano, finisce per appiattire la dinamica e rallentare l’agogica. Ne risulta un moderato compromess­o fra l’esecuzione “storicamen­te informata” e la brillantez­za tecnica del violinismo moderno: ai sostenitor­i della prima tendenza mancherà forse una più generosa ornamentaz­ione dei doubles nelle Partite; i secondi potranno obiettare a una certa rigidezza letteralis­ta nell’enunciazio­ne dei temi di fuga.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy