Classic Voice

Bologna torna wagneriana

Oksana Lyniv debutta da direttrice musicale del Comunale (prima in Italia) con “Die Walküre” e il tristanian­o “Morte e trasfigura­zione” di Richard Strauss

-

Per presentars­i al pubblico bolognese Oksana Lyniv aveva scelto un programma di ouvertures wagneriane. Era il 28 maggio 2021 e da lì a poche settimane sarebbe entrata nella storia diventando la prima donna a dirigere al Festival di Bayreuth. Dopo quel debutto epocale Lyniv ha firmato un contratto triennale come direttrice musicale del Comunale di Bologna, ed è in questa veste che il 14 e 15 gennaio salirà sul podio dell’Auditorium Manzoni per inaugurare la stagione 2022 e il nuovo ciclo artistico. Nel 1871 Bologna fu la prima città a proporre Wagner in un teatro italiano. La scelta del programma rispecchia questa vocazione: primo atto di Die Walküre in forma di concerto (Elisabeth Strid è Sieglinde, Stuart Skelton dà voce al fratello Siegmund, Georg Zeppenfeld è Hunding).

Nella seconda parte spazio a Tod und Verklärung (Morte e Trasfigura­zione), poema sinfonico del giovane Richard Strauss (1889). Il brano è concepito come una combinazio­ne di quadri poetico-drammatici in cui la metamorfos­i tematica instaura sembra instaurare un monologo interiore. Nel 1888 Strauss s’era recato proprio a Bologna per assistere, in prima italiana, al Tristan und Isolde.

Orchestra del Teatro Comunale di Bologna

Musiche di Wagner e Strauss

Dir. Oksana Lyniv

Bologna, Auditorium Manzoni, 14 e 15 gennaio

 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy