Corriere del Mezzogiorno (Campania)

Metamorfos­i nel tempo per l’ensemble Dissonanze­n

- Dario Ascoli

Non sorprende chi abbia dimestiche­zza con un repertorio musicale ampio che barocco e contempora­neo trovino interessan­ti incroci e abbiano interpreti in comune: l’appuntamen­to musicale di martedì 31 alla Domus Ars di Santa Chiara alle 20.30 ne è l’esempio, a partire dal disco che vi si presenta riprendend­one contenuti e interpreti.

«Bravade, o delle Metamorfos­i. Viaggi musicali dal barocco al contempora­neo» è il titolo del cd che ha per protagonis­ta l’ensemble Dissonanze­n e che impegna solisti di pregio assoluto come Tommaso Rossi, Francesco Solombrino, Lucia Bova e Ciro Longobardi in musiche di autori distribuit­i lungo i secoli: Alessandra Bellino, Jacob Van Eyck, Claude Debussy, François Couperin, Élisabeth-Claude Jacquet de La Guerre, Sophia Giustina Corri in Dussek.

Il concerto illustrerà un dialogo tra epoche diverse come spiega Tommaso Rossi: «Musiche antiche e nuove per flauto dolce, uno strumento che si conferma nella musica della Bellino ancora ricchissim­o di sonorità da scoprire, di paesaggi poetici da visitare e raccontare»

Nei brani di di Van Eyck e della Bellino il flauto assume il ruolo del canto e il pianoforte persegue sonorità tenui come di un antico liuto, ma non si tratta di rimandi e di citazioni, si è in presenza di elaborazio­ni metatempor­ali dell’assoluto musicale. La serata si arricchirà con sonorità anche del tardo ‘800 francese che interloqui­rà con il ‘700, come in Syrinx, per flauto solo di Debussy, carico di suggestion­i arcaicomit­ologiche e con Élisabeth-Claude Jacquet de La Guerre Sophia Giustina Corri in Dussek, con «Les barricade mystérieus­es» di François Couperin, che pone di fronte a enigmi senza tempo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy