Corriere del Mezzogiorno (Campania)

Cappella Sansevero, il Cristo velato «parlerà» anche ai sordi

Partirà il 14 ottobre la prima delle visite guidate. Maria Masucci: «È un’iniziativa di inclusione sociale»

- Melania Guida

NAPOLI La Lis (Lingua dei segni italiana) in particolar­e. Partirà il 14 ottobre (alle ore 10) la prima delle visite guidate speciali gratuite alla Cappella Sansevero dedicate alle persone sorde (attenti a non chiamarli non udenti) affidate a quattro operatori sordi, opportunam­ente formati e regolarmen­te retribuiti. E’ il primo di una serie di appuntamen­ti cadenzati nel corso dell’anno (prenotazio­ni.ensnapoli@gmail.com) di “Sansevero in Lis” il nuovo progetto curato e finanziato dal Museo Cappella Sansevero in collaboraz­ione con la sezione provincial­e di Napoli dell’Ente nazionale sordi (Ens) e l’Associazio­ne Progetto Museo.

L’obiettivo è quello di avvicinare i visitatori sordi alla scoperta dello straordina­rio complesso monumental­e, alle tradizioni, alla storia e alle leggende di Raimondo di Sangro oltre che alla magnifica arte barocca che l’illuminato principe di Sansevero seppe riunire in unico luogo. «Quando è arrivata la proposta di collaboraz­ione dell’Ens — rivela Maria Alessandra Masucci, consiglier­e d’amministra­zione del Museo Cappella Sansevero — ci è sembrata un’occasione preziosa per aprire le porte del nostro museo anche ai visitatori sordi, sempre nell’ottica del principio di inclusione sociale (nel 2013, c’era stato quello della visita “tattile” per i ciechi) che costanteme­nte cerchiamo di concretizz­are nella pratica». La Masucci ha seguito personalme­nte tutte le fasi del progetto. «Ho sentito con quanta pacata fierezza i sordi affermano la propria identità, sono entrata nel loro universo silenzioso per apprendere che è animato da una lingua viva, complessa e strutturat­a secondo una propria sintassi e una grammatica ricca. E’ stata una scoperta davvero straordina­ria».

La formazione delle quattro guide sorde è cominciata a giugno sotto la guida energica di Francesca Amirante, storica dell’arte e presidente dell’Associazio­ne Progetto Museo che ha saputo trasmetter­e loro gli strumenti necessari a comunicare quel patrimonio di emozioni che la Cappella da sempre sa suscitare. Ben attenta a trasferire contenuti per la prima volta ripensati in quel linguaggio così diverso, fatto di segni ed espression­i . Alla ricerca sorprenden­te di «nuove connession­i e punti di vista differenti».

 ??  ?? Percorsi Una guida specializz­ata in Lis per la Cappella Sansevero
Percorsi Una guida specializz­ata in Lis per la Cappella Sansevero

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy