Corriere del Mezzogiorno (Campania)

La vicenda

-

Sette anni dopo la sua morte, il giudice Stefania Pisciotta, dell’VIII sezione civile del Tribunale, accogliend­o la richiesta degli avvocati Francesco Paolo Coppola ed Elena Mauro, ha disposto nei confronti dell’Asl Napoli Centro un risarcimen­to record nei confronti del marito e dei due figli di Anna, morta a 38 anni per una diagnosi sbagliata, che oggi hanno 21 e 17 anni: un milione di euro. In particolar­e, 20.000 euro a testa sono per la perdita di chance di sopravvive­nza della paziente: se il sarcoma le fosse stato diagnostic­ato al secondo stadio, quando si ricoverò per la prima volta al Pellegrini, avrebbe avuto il 70 per cento di possibilit­à di sopravvive­nza

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy