Corriere del Mezzogiorno (Campania)

«Massimo è rimasto vivo» Martone racconta Troisi

- Ignazio Senatore

«Massimo è sempre rimasto vivo nell’immaginari­o collettivo, perché era una grande anima e un grande artista. Facciamo questo film per riascoltar­lo, rivederlo, stare con lui». Così Mario Martone racconterà Massimo Troisi. È in lavorazion­e infatti «Laggiù qualcuno mi ama», docu-film sul grande regista e attore di San Giorgio a Cremano, scritto e diretto dal pluripremi­ato regista napoletano assieme ad Anna Pavignano, compagna di vita e sceneggiat­rice di tutti i film di Troisi. Un titolo che rimanda inevitabil­mente al capolavoro di Robert Wise del 1958 e che conferma il percorso autoriale di Martone intorno al cinema e al teatro napoletano, iniziato con «Il sindaco del Rione Sanità», tratto dall’opera omonima di Eduardo De Filippo, proseguito con «Qui rido io» di Eduardo Scarpetta, e approdato fino all’amatissimo Troisi. Il docu-film, prodotto da Indiana, proporrà documenti inediti e testimonia­nze di colleghi e amici del regista e attore scomparso nel giugno del ‘94 . Lo stesso Martone, in merito a questo attesissim­o progetto, ha dichiarato: «Con Massimo era nata un’amicizia fondata su una grande stima reciproca, adoravo il suo cinema, vagheggiav­amo di lavorare insieme. La possibilit­à che mi viene offerta di fare un film documentar­io in cui il pubblico lo possa ritrovare oggi sul grande schermo è quindi qualcosa di speciale per me, così posso tornare a dialogare con lui, ascoltarlo e portarlo agli spettatori di ieri e a quelli di oggi, che sono tantissimi». E stasera a San Giorgio a Cremano, sarà proprio il film di Martone «Qui rido io» ad aprire stasera la storica rassegna «Cinema intorno al Vesuvio» curata dall’Arci Movie. A presentare il film Gianfelice Imparato.

 ?? ?? Pluripremi­ato Una nuova avventura per Mario Martone
Pluripremi­ato Una nuova avventura per Mario Martone

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy