Corriere del Mezzogiorno (Campania)

Esami di maturità, la Campania al top dei candidati

Sono 82.742 i giovani che da oggi affrontano la prova, con 1.020 commission­i impegnate

- Elena Scarici

NAPOLI È la Campania la regione italiana ad avere il numero più elevato di giovani che affrontano, a partire da oggi, l’esame di maturità. Con i suoi 82.742 candidati è in cima alla classifica che vede in tutta Italia un totale di 536mila ragazzi: di questi, quasi un candidato su sette è campano. Seguono la Lombardia con quasi 75.988 candidati e il Lazio con 52.391. Tra interni e privatisti, inoltre, in scuole statali e paritarie, è la provincia di Napoli con 44.008 candidati ad avere il più elevato numero di maturandi (30.314 nelle statali e 13.694 nelle paritarie).

Ma non solo. Napoli da sola ha più candidati del Veneto (39.356), della Puglia (37.863), dell’Emilia-Romagna (35.405), del Piemonte (32.857), della Toscana (29.822) o dell’Abruzzo, Basilicata e Calabria messe insieme (10.622, 5.353 e 18.797).

Insomma un esercito di ragazzi

La scheda

• Napoli da sola ha più candidati del Veneto (39.356), della Puglia (37.863), dell’EmiliaRoma­gna (35.405), del Piemonte (32.857), della Toscana (29.822) o dell’Abruzzo, Basilicata e Calabria messe insieme (10.622, 5.353 e 18.797). In tutta la provincia i candidati sono 44.008 ((30.314 nelle statali e 13.694 nelle paritarie e ragazze che si apprestano ad affrontare la prima, vera prova della vita.

Ed è proprio in forza di questi numeri, che a Napoli saranno impegnate per gli esami 1.020 commission­i, cinque in più di tutte quelle che opereranno in Puglia. Per numero di candidati, dopo Napoli, c’è Roma con 38.559 seguita da Milano con 24.555 e da Torino con 17.670. Subito dopo viene Salerno con 17.326 candidati che precede Bari con 15.276, Caserta con 13.049, Palermo con 11.838 e Catania con 10.940.

Per quanto riguarda, poi, i privatisti, tra istituti statali e paritari, complessiv­amente sono 14.993 pari al 2,8% del totale. In questo ambito è la Lombardia con 2.569 privatisti, pari al 3,4% dei suoi candidati, a registrare in valore assoluto il dato più elevato, seguita dalla Campania con 2.529 (3,1%), e dalla Sicilia con 2.227 privatisti, pari al 4,6%. Il

Lazio con 1.530 privatisti registra il 2,9% Ma la regione che risulta con la percentual­e più elevata di candidati esterni è la Calabria con 1.026 privatisti su un totale di 18.797 candidati, pari al 5,5%.

Nonostante i grandi numeri, comunque, questa maturità

Oggi prima prova 2023, tornata alle regole in vigore prima della pandemia, si attesta su un numero complessiv­o di candidati in Italia inferiore all’anno scorso. Per la precisione parliamo di 3.670 in meno di quelli della maturità 2022, quando si erano presentati all’esame in 539.678. Unica eccezione, come avviene ormai da anni, l’aumento significat­ivo del numero di candidati interni degli istituti paritari. Qui l’anno scorso erano stati 49.049, quest’anno sono 51.734, cioè 1.685 in più. Nel 2021 erano stati 3.365 in più dell’anno precedente e nel 2020 ancora 4.784 in più. E c’è da scommetter­e che ieri, come nelle migliori occasioni, si è dato ampio spazio al toto tracce della prova scritta di stamattina: il tema di italiano. E oggi come ieri, sarà stata la solita notte insonne prima degli esami.

 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy