Corriere del Mezzogiorno (Puglia)

La vicenda

-

Una parte del tesoretto del boss di Cosa nostra era custodito anche in Salento. Ieri mattina i carabinier­i del Ros di Palermo in collaboraz­ione con i colleghi del comando provincial­e di Brindisi hanno sequestrat­o tre società riconducib­ili ad Antonino Ciavarella, il marito della primogenit­a del boss, Maria Concetta Riina, che da anni abita a San Pancrazio Salentino. Le tre società, secondo quanto emerso le tre società sarebbero state costituite con proventi illeciti. È stata evidenziat­a una sperequazi­one di 480 mila euro

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy