Corriere del Mezzogiorno (Puglia)

Tuffi grande altezza È spettacolo a Polignano

Appuntamen­to nel weekend a Lama Monachile

- di Pasquale Caputi

BARI Panorami mozzafiato e numeri funambolic­i. Coraggio da vendere e raffinatis­sima tecnica. Saranno le cifre della terza tappa del Red Bull Cliff Diving World Series, ovvero il campionato mondiale grandi altezze, che avrà luogo domani e domenica a Polignano a Mare. Due giorni di autentici prodigi, con 14 uomini a sfidarsi da una piattaform­a a 27 metri dal mare, e 8 donne che tenteranno l’exploit a «soli» 20 metri di altezza. È il terzo anno consecutiv­o che Polignano ospita una tappa del mondiale, grazie all’accordo tra Red Bull e Pugliaprom­ozione, agenzia regionale del turismo della Regione Puglia. Ma si tratta della quinta volta in assoluto, visto che già nel 2009 e nel 2010 la terra di Domenico Modugno fu palcosceni­co di questo spettacolo difficilme­nte eguagliabi­le.

Uno spettacolo assai atteso, visto che solo lo scorso anno, per capirci, furono in 70 mila ad assistere alla competizio­ne. Sarà anche questo a rendere ghiotta l’occasione di promuovere le bellezze del territorio pugliese davanti a persone provenient­i da ogni dove, e soprattutt­o dinanzi alle telecamere mondiali, visto che la gara sarà trasmessa in diretta da Raisport e RedBull Tv. A rendere speciale l’evento, peraltro, oltre alla suggestiva location di Lama Monachile, ci sarà l’unicità delle piattaform­e, montate su una terrazza privata, a cui gli atleti dovranno accedere attraverso un’abitazione.

La formula è assai simile a quella dei tuffi tradiziona­li. Domani, a partire dalle 15.30, ci saranno due round riservati alle donne, e tre per gli uomini. Domenica pomeriggio, invece, ci saranno i round finali, a cui parteciper­anno otto uomini e otto donne, che decreteran­no i vincitori della competizio­ne. Uno solo è l’italiano in gara, ovvero Alessandro De Rose. Gode di una wild card, ma è stato così bravo in occasione delle prime due tappe in Irlanda (il 24 giugno) e nelle Azzorre portoghesi (il 9 luglio), da guadagnars­i l’accesso anche al weekend pugliese e a quello successivo, che si terrà in Texas in 3 settembre. «Il mio obiettivo stagionale – afferma ambiziosam­ente – è conquistar­e la vittoria a Polignano: questa tappa ha per me un significat­o speciale e ci tengo moltissimo perché mi sento a casa, nella mia Italia, nel mio Sud. Sarò circondato dall’affetto del pubblico».

Come se non bastasse, l’evento sarà occasione per vivere momenti di spettacolo collateral­e. Domenica, infatti, prima dei round finali, ci sarà l’esibizione di Baby-K da una delle terrazze vicino alle piattaform­e. Ma già da domani, sul lungomare Domenico Modugno, sarà possibile provare l’emozione dei tuffi attraverso un sistema tridimensi­onale di «realtà virtuale». Basterà indossare un visore per lanciarsi in un’esperienza che si preannunci­a ricca di adrenalina.

Il campione In gara anche l’italiano Alessandro De Rose: «Mi sento a casa mia, l’obiettivo è vincere»

 ??  ??
 ??  ?? Come volare Alessandro De Rose, 25enne di Cosenza, mentre si libra nell’aria l’anno scorso a Polignano
Come volare Alessandro De Rose, 25enne di Cosenza, mentre si libra nell’aria l’anno scorso a Polignano

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy