«Cer­co pra­ti­can­te, bel­la, che mi spo­si»

Corriere del Mezzogiorno (Puglia) - - Da Prima Pagina - di Lu­ca Per­ni­ce

«Non cre­do di aver fat­to nul­la di ma­le. So­no an­zia­no e ho una scuo­la di in­gle­se. Cer­co una di­ret­tri­ce che diventi an­che mia mo­glie a cui la­scia­re tut­ta la mia ere­di­tà, com­pre­sa la scuo­la». An­to­nio Cri­sti­no, 60 an­ni di San Ni­can­dro Gar­ga­ni­co, in­se­gnan­te di in­gle­se, ri­spon­de al­le po­le­mi­che che sta su­sci­tan­do un ma­ni­fe­sto in cui cer­ca una pra­ti­can­te per una scuo­la di in­gle­se pri­va­ta di San Se­ve­ro, di cui Cri­sti­no (ap­pun­to) è il ti­to­la­re. A de­sta­re scal­po­re so­no i re­qui­si­ti del­la si­gno­ra: dai 19 ai 40 an­ni, di bel­la pre­sen­za e «li­be­ra da qual­sia­si im­pe­gno fa­mi­lia­re». Le can­di­da­te so­no in­vi­ta­te a spe­di­re al­la mail del­la scuo­la il cur­ri­cu­lum, cor­re­da­to da una fo­to tes­se­ra e un’al­tra im­ma­gi­ne che le de­ve ri­trar­re a fi­gu­ra in­te­ra. «Guar­di – spiega – da tren­ta an­ni ge­sti­sco, qui a San Se­ve­ro, una scuo­la di in­gle­se».

«So­no so­lo - con­ti­nua - e ho mes­so un an­nun­cio per tro­va­re una per­so­na, una don­na che diventi mia mo­glie ma al­la qua­le si pos­sa an­che af­fi­da­re, quan­do non ci sa­rò più, la mia at­ti­vi­tà. Non vo­glio che la scuo­la chiu­da. Ci so­no tan­ti uo­mi­ni che pren­do­no in gi­ro le donne. Io so­no sta­to chia­ro. Non ca­pi­sco tut­to que­sto cla­mo­re». Un cla­mo­re, for­se cau­sa­to dai re­qui­si­ti che de­ve ave­re la can­di­da­ta a di­ven­ta­re la fu­tu­ra di­ret­tri­ce del­la scuo­la di in­gle­se. «Chie­do una col­la­bo­ra­tri­ce di mas­si­mo 40 an­ni – ci il­lu­stra an­co­ra il 60en­ne – per­ché è più fa­ci­le che ap­pren­da una per­so­na gio­va­ne, piut­to­sto che una an­zia­na. Poi è nor­ma­le che deb­ba es­se­re bel­la. Me la de­vo spo­sa­re. Ma non cer­co so­lo la bel­lez­za. De­ve es­ser­ci an­che l’in­tel­li­gen­za. Per­ché un gior­no le do­vrò la­scia­re la scuo­la di in­gle­se e tut­ta la mia ere­di­tà». Cri­sti­no ha le idee mol­to chia­re su quel­lo che cer­ca. An­che se de­sta per­ples­si­tà che la ri­cer­ca sia sta­ta ef­fet­tua­ta con un ma­ni­fe­sto pub­bli­ci­ta­rio. «Io – con­ti­nua Cri­sti­no – so­no una per­so­na mol­to esi­gen­te, sot­to tut­ti i pun­ti di vi­sta. Fi­no ad og­gi non ho an­co­ra tro­va­to una don­na che ri­spon­des­se al­le mie pre­te­se. Può dar­si che, an­che co­lei che ri­spon­de­rà all’an­nun­cio non sa­rà adat­ta a quel­lo che cer­co». L’au­to­re non ve­de nul­la di ma­le nel ma­ni­fe­sto. «Vo­glio pren­de­re – ci di­ce – due pic­cio­ni con una fa­va. Vo­glio una di­ret­tri­ce per la scuo­la che sia an­che mia mo­glie. Lei sta­reb­be ac­can­to ogni gior­no ad una don­na non gra­de­vo­le?».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.