Corriere del Mezzogiorno (Puglia)

Il Barion voga lontano Colleziona medaglie e si prepara agli Assoluti

Mese intenso per i canottieri Nella gara di Sabaudia vinti 5 ori e altrettant­i argenti

- Pasquale Caputi

BARI Saranno in nove nel weekend a Corgeno sulle acque del lago di Comabbio, dove sono in programma i campionati italiani delle categorie Senior, Junior e Pararowing. Poi circa una quindicina il 25 e 26 giugno a Piediluco, dove si terranno i campionati italiani Fondazione Carit, Ragazzi, Under 23 ed Esordienti. Sarà un giugno intensissi­mo, insomma, per i componenti del team di canottaggi­o del circolo Barion, ma a rendere confortant­e l’attesa dei due weekend sono i risultati ottenuti nella gara regionale disputata a Sabaudia.

Ben 14 sono state le medaglie colleziona­te dal sodalizio barese, con cinque ori al collo, altrettant­i secondi posti e quattro bronzi. «Attraversi­amo un ottimo momento di forma – ha detto Alessandro Dironzo, uno dei tecnici del Barion – e siamo fiduciosi che possano arrivare risultare importanti ai prossimi appuntamen­ti. Siamo stati bravi ad affrontare e superare un periodo complicato, a conquistar­e la qualificaz­ione alle gare nazionali, che non è mai scontata a questi livelli».

Tra i più attesi in questo weekend ci sono Pasquale Tamborrino e Leonardo Bellomo, che compongono il doppio, e Alessandra Quaranta nel singolo femminile. Entrambi gli equipaggi fanno parte della categoria Ragazzi.

«Incrociamo le dita – ha proseguito Dironzo – ma sono attrezzati per fare bene, avendo colleziona­to medaglie a livello nazionale. Non solo loro, a dirla tutta. E a ogni modo tutti potranno trarre spunto dalle loro performanc­e per migliorare e crescere durante tutta la stagione, visto che ci aspetta un periodo molto intenso».

I cinque ori di Sabaudia sono stati ottenuti, oltre che dai già citati Tamborrino-Bellomo, anche dai singolisti Luigi Dolce (Senior), Michelange­lo Quaranta (Junior), Alessandro Campobasso (Ragazzi) e dall’altro doppio Chiara Tamborrino-Sofia Caliandro, sempre tra i Ragazzi. Gli argenti sono invece stati appannaggi­o di Michelange­lo Quaranta fra gli under 23 pesi leggeri e Alessandra Quaranta fra le Ragazze nel singolo, quindi dei doppi Luigi Dolce-Giancarlo Leonetti fra i Senior A e Pasquale Tamborrino-Leonardo Bellomo fra gli Junior, infine del quattro di coppia Junior femminile Quaranta-Tamborrino-Biscardi-Caliandro. Applausi anche per i bronzi di Claudio Straziota (Ragazzi) e Luigi Tamborrino (Junior) e dei quattro di coppia Barbone-Campobasso-Scaramuzzi­Schirone (Ragazzi) e Barbone-Scaramuzzi-SchironeSt­raziota (Junior).

«Complessiv­amente siamo orgogliosi di ciò che stiamo facendo – ha concluso Dironzo – Da tempo stiamo ottenendo ottimi risultati e non abbiamo certo intenzione di fermarci». Le buone notizie peraltro non finiscono qui. Festeggia infatti anche Federica Schirone, 11 anni, che ha conquistat­o il record italiano sui 1000 metri fra le under 12 sul remoergome­tro certificat­o, con il tempo di 4 minuti e 11,5 secondi. Prestazion­i eccellenti, che fanno ben sperare. Il circolo Barion vuole vogare lontano.

Alessandro Dironzo Siamo stati bravi ad affrontare e superare un periodo complicato

Da tempo stiamo ottenendo ottimi risultati e non vogliamo fermarci

 ?? ?? Una barca del circo Canottieri Barion dopo una gara di canottaggi­o
Una barca del circo Canottieri Barion dopo una gara di canottaggi­o

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy