Corriere del Trentino

Ccb, aumentano le adesioni al gruppo

A fine aprile l’assemblea ordinaria. Ma tutto potrebbe slittare

- A. R. T.

TRENTO Cassa centrale banca continua a crescere. All’assemblea ordinaria fissata per il 23 aprile, il gruppo si presenterà forte di un ulteriore aumento di capitale rispetto al meeting di Milano dello scorso 31 marzo. In quell’occasione il presidente Giorgio Fracalossi aveva annunciato con orgoglio che risultavan­o già sottoscrit­ti 611 milioni di euro di capitale da parte di 91 banche. Da quel giorno e fino a ieri, molte altre banche hanno deciso di unirsi al gruppo capeggiato da Cassa centrale determinan­do un ulteriore incremento che si attestereb­be fra i 650 e i 700 milioni di euro. Chi ha scelto di unirsi al gruppo lo avrebbe fatto aderendo convintame­nte a un progetto legato al territorio. In via Segantini si respira dunque un clima sereno, anche se l’incontro fissato per la prossima settimana non dovrebbe concludere l’iter del primo aumento di capitale. La normativa della Banca d’Italia prevede infatti che la domanda di adesione al gruppo contenga anche il via libera dei soci, oltre che la deliberazi­one del cda. Alcuni istituti, però, potrebbero non riuscire a chiudere il processo prima di quella data e di conseguenz­a a raccoglier­e tutti i documenti necessari. Per tali ragioni è ipotizzabi­le che tutto possa slittare a giugno. Per quel mese potrebbe venire calendariz­zata un’assemblea straordina­ria.

 ??  ?? Via Segantini L’ingresso della sede di Ccb
Via Segantini L’ingresso della sede di Ccb

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy