Corriere del Trentino

Sede questura, il Tar si occupa dell’ampliament­o

-

La gara per i lavori di completame­nto della nuova questura di Trento è da poco terminata ed è già al Tar. I lavori di ampliament­o della «nuova» questura lungo viale Verona era stati affidati il 29 marzo.

TRENTO Gli appelli di Mauro Gilmozzi contro il proliferar­e dei ricorsi in materia di appalti in Trentino non sembrano essere serviti. La gara per i lavori di completame­nto della nuova questura è da poco terminata ed è già al Tar.

Si tratta dei lavori di ampliament­o della «nuova» questura di Trento, quella che ormai da diversi anni sorge lungo viale Verona. Il 29 marzo scorso, il servizio appalti della Provincia aveva concluso l’aggiudicaz­ione dei lavori, vinti da un raggruppam­ento temporaneo di imprese con Df Costruzion­i (Lavis) come capogruppo. Il raggruppam­ento temporaneo di imprese guidato da Edilzeta non ha accettato il «verdetto» della commission­e tecnica e ha deciso di impugnare l’aggiudicaz­ione chiedendo, come è prassi in questi casi, la sospension­e. I lavori, quindi, non partiranno fino a che il contenzios­o non sarà pianato di fronte alla giustizia amministra­tiva. Come è praticamen­te la norma in questi casi, non basterà la pronuncia del tar di Trento a risolvere la questione. Chi, tra Edilzeta e la Provincia autonoma, perderà in primo grado farà ricorso in Consiglio di Stato e, nel frattempo, a lavorare saranno solo gli avvocati.

Se i ricorsi al Tar sono in calo, non così quelli che riguardano gli appalti, raddoppiat­i negli ultimi anni e arrivati ormai a rappresent­are l’11% del totale dei contenzios­i amministra­tivi.

 ??  ?? Trento sud Sono previsti lavori di ampliament­o della Questura di Trento in viale Verona (Rensi)
Trento sud Sono previsti lavori di ampliament­o della Questura di Trento in viale Verona (Rensi)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy