Corriere del Trentino

Passamano festeggia, ma il futuro è incerto

Borzaga: confidiamo nel Comune

- Raffaele Puglia

BOLZANO Sono passati 5 anni da quando il negozio «Passamano» di via Rovigo ha aperto i battenti. Anzi, è un «non-negozio», all’epoca unico nel panorama nazionale. Da «Passamano» si può portare ciò che a casa non serve più e trovare ciò che gli altri non vogliono. Un passamano nel vero senso della parola. Nato per volere di un gruppo di ambientali­sti, ha proseguito la sua attività giornalier­a grazie all’aiuto di volontari e cittadini comuni. Diversi i risultati raggiunti in questi anni, come spiega il presidente Alessandro Borzaga: «Sono stati ridistribu­ite grandi quantità di oggetti che potevano essere riutilizza­ti, invece di essere gettati in discarica. Al fianco del negozio, è stato istituito un laboratori­o artistico basato sul riciclo, un’officina per la riparazion­e di biciclette, computer e cellulari, nonché una sartoria con relativi corsi di taglio e cucito». Negli anni «Passamano» è riuscito a impiegare 25 volontari di cui 15 stranieri, nonché soggetti socialment­e svantaggia­ti in collaboraz­ione con le varie associazio­ni territoria­li. Un progetto, con una forte risonanza mediatica, talmente innovativo da essere replicato anche a Caserta, Treviso, Milano e Ascoli. Ma il locale che oggi ospita il negozio, concesso per cinque anni in comodato d’uso gratuito, entro un anno ritornerà ai legittimi proprietar­i, mentre il presidente Borzaga, si trasferirà in Sicilia.

La domanda sorge spontanea: chi proseguirà l’opera? «Sarà, si spera, l’amministra­zione pubblica — conclude Borzaga — magari sull’esempio di altri comuni virtuosi. In alternativ­a, l’eredità potrebbe essere lasciata ad un’associazio­ne o una cooperativ­a o a dei privati».

 ??  ?? Negozio speciale Brindisi per i 5 anni
Negozio speciale Brindisi per i 5 anni

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy