Corriere del Trentino

Aziende, in Trentino chiude solo il 6% In regione i redditi più alti del Paese

Istat, la relazione annuale racconta l’Italia. L’innovazion­e crea lavoro

- Andrea Rossi Tonon

TRENTO Il Trentino è un territorio poco fecondo ma favorevole alla sopravvive­nza delle aziende. A scattare una simile fotografia del territorio è l’edizione 2017 di «Noi Italia», corposo documento fatto di statistich­e e percentual­i con cui l’Istat racconta il Bel Paese. Fra le varie classifich­e che è possibile stilare, il Trentino non spicca per natalità d’impresa ma si colloca agli ultimi posti in relazione alla loro mortalità. La situazione migliore, però, si registra in provincia di Bolzano. Le statistich­e dello studio raccontano che a livello regionale la natalità delle aziende è ferma al 5,3% (Bolzano 5%, Trento 5,7%), valore che colloca il Trentino-Alto Adige ben al di sotto della media nazionale del 7,1%. Allo stesso tempo, però, solo il 5,7% delle imprese altoatesin­e si trova costretta a chiudere i battenti in maniera definitiva. Un primato assoluto accompagna­to dal 6% registrato in provincia di Trento.

Valori macroecono­mici

Dalla sezione dedicata a «Economia e finanza pubblica» si può invece ricavare la fotografia della capacità del territorio di puntare, più in generale, sul proprio sviluppo. L’Alto Adige risulta così in cima alla classifica per investimen­ti fissi lordi in rapporto al Pil. In provincia di Bolzano si arriva a collocare il 26,2% mentre a Trento si tocca il 24,2%. Circa una decina di punti percentual­i sopra la media nazionale, ferma al 16,6%.

Parallelam­ente la sezione registra il reddito pro-capite che, come noto, in Alto Adige raggiunge la punta nazionale con 38.406 euro l’anno mentre in Trentino si ferma a 32.733,9, dietro solo alla Lombardia con 33.745,2 euro l’anno. Tuttavia, se anche in questo caso ci si spinge a confrontar­e i dati regionali, il Trentino-Alto Adige resta il territorio con i residenti più benestanti grazie a un reddito pro-capite che nel 2016 è stato pari a 35.524,7 euro.

Territorio innovativo

I numeri dell’Istat confermano inoltre che il Trentino rappresent­a la Silicon Valley d’Italia. In provincia di Trento si registra infatti il numero più alto di addetti impiegati nei campi della ricerca e dello sviluppo nonché la maggior spesa effettuata in questi settori in relazione al Pil. In Trentino 7,1 lavoratori ogni mille abitanti sono infatti impiegati in ricerca e sviluppo, dato che rappresent­a il primato nazionale. La seconda punta è rappresent­ata dall’Emilia-Romagna che destina 6,8 lavoratori ogni mille abitanti all’innovazion­e. Seguono poi Lombardia con 5,9 e il Lazio con 5,4.

Spostando il confronto a livello regionale, il Trentino-Alto Adige si guadagnere­bbe la medaglia di legno, primo territorio fuori dal podio con 5,3 impiegati nel settore ogni mille abitanti. Ad abbassare il tasso di addetti è infatti il 3,6 fatto registrare dalla provincia di Bolzano.

Corrispond­e invece allo 0,87% del Pil la spesa delle imprese trentine per ricerca e sviluppo. Meglio di Trento fanno solamente il Piemonte, dove le aziende puntano addirittur­a l’1,77% del prodotto interno lordo sull’innovazion­e e la Lombardia con lo 0,92%. Meno positivo risulta anche in questo caso il confronto eseguito fra regioni. Lo 0,46% del Pil investito dalle aziende altoatesin­e abbassa infatti il dato regionale a 0,65%.

Tuttavia la definizion­e della maturità tecnologic­a delle imprese tiene conto anche dell’utilizzo della banda larga, i cui dati mostrano che il 93,8% delle aziende altoatesin­e sfrutta il web veloce mentre in Trentino ci si ferma appena sotto con il 93,2%, entrambe dietro a Veneto (96%), Liguria (95,9%), Umbria (95,5%), Abruzzo (94,6%), Sardegna e Val d’Aosta (94,4%).

 ??  ?? Laboratori­o Nella foto una ricercatri­ce. Le imprese trentine risultano quelle con più addetti dedicati allo sviluppo tecnologic­o
Laboratori­o Nella foto una ricercatri­ce. Le imprese trentine risultano quelle con più addetti dedicati allo sviluppo tecnologic­o

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy