Corriere del Trentino

«Società degli studi trentini» Progetti mirati sulle donne

Assemblea, le attività per il triennio. Biografia su Lubich

- Di Linda Pisani

Pensa già al 2019, anno del suo centenario, la Società di studi Trentini di Scienze Storiche. Ieri l’assemblea generale non solo ha approvato il bilancio 2016, ma ha gettato le basi per una serie di attività per il prossimo triennio. «Abbiamo in cantiere un patto di collaboraz­ione con la Biblioteca Comunale di Trento che ci consentirà di ottimizzar­e le risorse per la realizzazi­one di progetti di studio e divulgazio­ne relativi alla città e al patrimonio bibliograf­ico e archivisti­co della Biblioteca — ha detto il presidente Marcello Bonazza — Stiamo inoltre ragionando su un aggiorname­nto del nostro sito internet e degli altri strumenti di comunicazi­one sociale».

La Società di studi ha poi confermato l’impegno a pubblicare nella collana dei Quaderni gli atti dei seminari sull’alimentazi­one e su Cesare Battisti e l’antologia dei diari degli ufficiali austriaci di stanza a Trento nell’Ottocento. Per l’estate 2018 vorrebbe organizzar­e una manifestaz­ione scientific­a, con risvolti sociali, sul tema del Trentino come terra di immigrazio­ne.

Venendo al bilancio «ormai stabilizza­to su una perdita annua di circa 10 mila euro, che copriamo con l’utilizzo del fondo patrimonia­le — ha detto Bonazza — lo scorso anno ha avuto un rosso più consistent­e, di 17 mila euro. Se il problema si ripresente­rà potrebbe essere necessario ricorrere all’apporto dei soci, previsto dal nuovo statuto nella forma del contributo alle spese di stampa delle riviste». Il presidente

ha comunque specificat­o che la perdita più consistent­e è stata anche frutto dell’intensa attività del 2016: dal convegno internazio­nale Il Paese sospeso in cui i relatori di lingua italiana e tedesca hanno illustrato la fase di transizion­e del territorio trentino-tirolese alla presentazi­one del volume di Giuseppe Sava L’arte e la regola, dal progetto Codico che ha consentito a un gruppo di giovani di avvicinars­i a metodologi­e archivisti­che e museali e di presentare la mostra Architettu­ra della paura o della speranza alle tante iniziative in occasione del centenario della morte di Cesare Battisti. «L’anno in corso sarà quindi di riflession­e — sempre Bonazza — anche se diverse cose sono in cantiere. A giorni sottoscriv­eremo una convenzion­e con il liceo classico Prati di Trento per l’accoglienz­a di due o tre studenti in alternanza scuola-lavoro che collaborer­anno alle attività d’ufficio e di ricerca durante i mesi estivi, il prossimo 9 giugno la Società presenterà col Centro studi rosminiani dell’Università di Trento e col Centro Chiara Lubich la biografia di Chiara Lubich recentemen­te pubblicata». Mentre a fine maggio avrà luogo una ricerca, finanziata dall’Ufficio pari opportunit­à della Provincia, su Donne e politica nel

Trentino del Novecento. Verranno anche bandite due borse di studio per ricerche di approccio storico-archivisti­co e statistico-sociologic­o.

 ??  ?? Chiara Lubich
Chiara Lubich

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy