Corriere del Trentino

Il Levico retrocede ma pensa il ricorso Rivoluzion­e in vista

- S. F.

TRENTO Niente da fare. Non è riuscito a mantenere la categoria il Levico, che ha dovuto cedere il passo nello scontro diretto dei play out contro lo Scanzorosc­iate.

I gialloblù hanno terminato sull’1-1 i tempi regolament­ari, in rete per i padroni di casa Pellegris e pareggio ospite con Bazzanella, senza però poi riuscire a trovare il gol della vittoria nei due tempi supplement­ari. Per i lacustri era infatti necessario imporsi in terra bergamasca in quanto i padroni di casa avevano chiuso in una posizione migliore la regular season.

Insomma, nonostante un’ottima rimonta finale, la squadra allenata da Davide Mezzanotti saluta la quarta serie e dopo due anni tornerà nel massimo campionato regionale di Eccellenza.

Nella prossima stagione quindi in serie D saranno Trento e Dro a difendere i colori del Trentino Alto Adige anche se il presidente del Levico, Sandro Beretto, è intenziona­to a presentare domanda di ripescaggi­o. «È una decisione che avevamo già preso nelle settimane scorsa — commenta il numero uno della società gialloblù — anche se ovviamente non abbiamo alcuna certezza. L’iter burocratic­o è molto lungo e prima della fine di luglio non si saprà nulla. Di certo da parte nostra c’è la precisa volontà di provare a diventare il punto di riferiment­o del calcio in Valsugana e ovviamente poter essere in serie D ci avvantagge­rebbe. E non poco».

In ogni caso in riva al lago si assisterà a una vera e propria rivoluzion­e con il direttore sportivo Ernando Salati prossimo ai saluti e Marco Melone che si insedierà con il ruolo di direttore generale. Al suo fianco dovrebbe — ma il condiziona­le è ancora d’obbligo — trovare spazio anche Claudio Ferrarese (sino a qualche settimana fa in forza al Trento) al suo esordio come direttore sportivo.

Anche sul fronte calciatori è probabile che almeno l’80 per cento degli elementi in forza ai lacustri lasci la squadra per cercare sistemazio­ni diverse, d’altra pare il passaggio dalla serie D all’Eccellenza è uno dei più dolorosi e impattanti sotto tutti i punti di vista.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy