Corriere del Trentino

Aquila, c’è la Fortitudo Brienza: «Sblocchiam­oci»

Dopo la larga vittoria in Europa, l’Aquila cerca il primo successo in campionato fuori casa contro la Fortitudo

- di Stefano Frigo

La Dolomiti Energia Trentino è reduce dal più largo successo della propria storia in EuroCup, un rotondo +27 (7851) contro Patrasso che è valso ai bianconeri la testa del gruppo D grazie ai due successi ottenuti nelle prime due partite. Discorso opposto invece in campionato, dove capitan Toto Forray e compagni sono ancora a quota zero dopo aver perso i primi due match. Il terzo tentativo, in programma questa sera all’Unipol Arena contro la Fortitudo Bologna (palla a due alle 20.30), sarà un test importante per verificare la capacità del gruppo bianconero di esprimersi ad alto livello dal punto di vista fisico e tecnico scendendo in campo ogni tre giorni. Anche i felsinei sono partiti con il freno a mano tirato venendo sconfitti in entrambi gli incontri di campionato come Trento.

La Fortitudo è comunque una squadra ambiziosa e di talento, che con il nuovo coach Meo Sacchetti punta ad avvicinare le «big» del campionato: nelle mani di uno degli allenatori più votati all’attacco sono finiti infatti i migliori tre realizzato­ri dell’ultima stagione di Serie A. Adrian Banks ha bisogno di poche presentazi­oni, così come Pietro Aradori: due scorer capaci di segnare da tutte le posizioni e di impensieri­re qualunque difesa anche grazie al range di tiro sostanzial­mente illimitato. E al loro fianco a presidiare l’area ci pensa Ethan Happ, lo scorso anno grande protagonis­ta a Cremona: un lungo «vecchio stile» con tanti movimenti in post e grande intelligen­za cestistica. Un terzetto al quale sono state aggiunte pedine importanti sul perimetro e in area: uno su tutti,

Todd Whiters, talentuoso atleta Usa miglior marcatore dei suoi nelle prime due uscite stagionali (16,5 punti di media). «Con la Fortitudo sarà una partita molto intensa, in cui si confrontan­o due squadre che hanno fame di vittoria dopo due sconfitte per iniziare la stagione in regular season – ha commentato il tecnico dell’Aquila, Nicola Brienza —. Mi aspetto una squadra tosta, aggressiva, che proverà subito a dare un’impronta forte al match. Rientrerà Banks e di certo, da leader quale è, vorrà dare un segnale ai compagni. Bologna è una squadra di grande talento realizzati­vo, costruita seguendo le idee di coach Sacchetti: la presenza in campo di giocatori capaci di realizzare come Banks, Aradori, Happ la rendono una delle squadre più pericolose del campionato nella metà campo offensiva».

L’allenatore canturino ha poi spostato l’attenzione sul suo gruppo: «Da parte nostra dovremo limitare le palle perse, in particolar­e quegli errori non forzati dagli avversari che abbiamo commesso per troppa superficia­lità. Sono molto contento dell’ultima settimana di allenament­i della squadra, rientrati da Bursa siamo riusciti ad allenarci con il roster al completo senza restrizion­i di utilizzo o acciacchi, un aspetto per noi fondamenta­le per far crescere la nostra chimica di squadra e la nostra fluidità di gioco in attacco e in difesa».

Lato Fortitudo, il coach Meo Sacchetti sa che andare 0-3 sarebbe una mezza tragedia tecnica, da sommare a quella societaria dei mancati incassi (l’Unipol Arena terrà fino al 10 per cento del pubblico)

 ??  ??
 ??  ?? Basket La Dolomiti Energia Aquila Basket di Trento deve ancora portare a casa la prima vittoria. Stasera è attesa all’Unipol Arena dalla Fortitudo (Foto M.Ceretti / Ciamillo-Castoria)
Basket La Dolomiti Energia Aquila Basket di Trento deve ancora portare a casa la prima vittoria. Stasera è attesa all’Unipol Arena dalla Fortitudo (Foto M.Ceretti / Ciamillo-Castoria)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy