RE­TO­RI­CA DEL­LA VIO­LEN­ZA

Corriere del Veneto (Padova e Rovigo) - - DA PRIMA PAGINA - Di Vittorio Fi­lip­pi

Chi se­mi­na ven­to rac­co­glie tem­pe­sta. È un no­to pro­ver­bio che ha ori­gi­ne nel­la Bib­bia (è at­tri­bui­to al pro­fe­ta Osea) ed il più del­le vol­te ri­spon­de dram­ma­ti­ca­men­te a ve­ri­tà. Non so­lo nel­le espe­rien­ze in­di­vi­dua­li o per­so­na­li, ma an­che nel­la sto­ria: ad esem­pio ne­gli an­ni ven­ti e tren­ta del No­ve­cen­to di ven­to ne fu se­mi­na­to fin trop­po, vi­sta poi la tem­pe­sta del­la guer­ra. Ma il pro­ver­bio ha an­che una sua va­len­za so­cio­lo­gi­ca e lo di­mo­stra una ri­cer­ca di quat­tro stu­dio­si (con­te­nu­ta nel si­to la­vo­ce.in­fo) che ri­le­va l’au­men­to de­gli at­ti di bul­li­smo su­gli stu­den­ti stra­nie­ri nei co­mu­ni in cui le ele­zio­ni so­no sta­te ac­com­pa­gna­te da una ro­bu­sta e con­di­vi­sa re­to­ri­ca an­ti im­mi­gra­ti. Si chia­ma re­to­ri­ca di­vi­si­va e ser­ve ov­via­men­te a fa­re in­cet­ta di vo­ti. Non è un fe­no­me­no so­lo ita­lia­no: è sta­ta uti­liz­za­ta nel Re­gno Uni­to per la Brexit e ne fa un uso di­sin­vol­to il pre­si­den­te Do­nald Trump. Per tor­na­re all’italia la ri­cer­ca ci­ta­ta co­glie una cor­re­la­zio­ne tra gli at­ti di bul­li­smo su­bi­ti dai ra­gaz­zi­ni che fre­quen­ta­no la quin­ta clas­se del­la scuo­la pri­ma­ria e l’en­fa­si an­ti im­mi­gra­ti che si svi­lup­pa in cer­ti co­mu­ni nei pe­rio­di elet­to­ra­li. In Italia que­sta re­to­ri­ca è sem­pre fa­ci­le per­ché gioca sul­le cro­ni­che cri­ti­ci­tà del no­stro si­ste­ma di ac­co­glien­za, an­che se gli sbar­chi que­st’an­no (fi­no al 21 ago­sto) so­no sta­ti po­co più di 17 mi­la, con­tro i 181 mi­la del 2016 e gli ospi­ti dei cen­tri di ac­co­glien­za so­no un ter­zo di quel­li che c’era­no tre an­ni fa.

Non ha im­por­tan­za: ren­do­no (elet­to­ral­men­te) ter­mi­ni for­ti co­me emer­gen­za, in­va­sio­ne, col­las­so, men­tre la pan­de­mia per­met­te di ag­gior­na­re la nar­ra­zio­ne: da­gli im­mi­gra­ti che ru­ba­no i po­sti di la­vo­ro agli im­mi­gra­ti che dif­fon­do­no il vi­rus. I ri­sul­ta­ti del­la ri­cer­ca mo­stra­no che ne­gli an­ni del­le ele­zio­ni si re­gi­stra un au­men­to di cir­ca il 10% de­gli at­ti di bul­li­smo nel­le scuo­le. L’in­cre­men­to ri­guar­da i bam­bi­ni im­mi­gra­ti e si ve­ri­fi­ca so­lo nei co­mu­ni in cui vi è una for­te ba­se elet­to­ra­le che con­di­vi­de slo­gan, at­teg­gia­men­ti e po­li­ti­che osti­li o con­tra­rie ai flus­si mi­gra­to­ri. Inol­tre si è vi­sto che so­no i bam­bi­ni im­mi­gra­ti di pri­ma ge­ne­ra­zio­ne a su­bi­re mag­gior­men­te at­ti di bul­li­smo, sia fi­si­ci che ver­ba­li. Fa­ci­le com­pren­de­re che i dan­ni che ne de­ri­va­no non si li­mi­ta­no al­la sof­fe­ren­za im­me­dia­ta che il bul­li­smo pro­du­ce, ma si esten­do­no al­lo svi­lup­po psi­chi­co del­le vit­ti­me, al­la lo­ro stes­sa fu­tu­ra in­te­gra­zio­ne.

” Bru­gna­ro È im­por­tan­te che i ve­ne­zia­ni ve­da­no i be­ne­fi­ci dell’ope­ra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.