Ali­bert lan­cia sot­to­scri­zio­ne: in un gior­no 160 mi­la eu­ro

Via all’equi­ty cro­w­d­fun­ding, nel mi­ri­no la quo­ta­zio­ne

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - DA PRIMA PAGINA - Di Gian­ni Fa­ve­ro

PRE­GAN­ZIOL (TRE­VI­SO) Ali­bert pun­ta al­la quo­ta­zio­ne in Bor­sa e nel frat­tem­po, per te­sta­re il mer­ca­to, lan­cia un «Equi­ty Cro­w­fun­ding» sul 2,75% del suo ca­pi­ta­le.

Lo sto­ri­co mar­chio del­la pa­sta fre­sca ri­pie­na, na­to a Pre­gan­ziol nel 1967 e pas­sa­to tre an­ni fa a una cor­da­ta di im­pren­di­to­ri, che ri­le­va­ro­no l’azien­da da un con­cor­da­to pre­ven­ti­vo, ha lan­cia­to due gior­ni fa sul por­ta­le WeA­reS­tar­ting.it (au­to­riz­za­to da Con­sob) una cam­pa­gna di sot­to­scri­zio­ni che si con­clu­de­rà a set­tem­bre ma che, in un so­lo gior­no, ha già per­mes­so di rac­co­glie­re 160 mi­la eu­ro dei 580 mi­la fis­sa­ti co­me tet­to (il ca­pi­ta­le è va­lu­ta­to in­tor­no ai 21 mi­lio­ni).

«Ab­bia­mo vo­lu­to ve­ri­fi­ca­re co­me sia­mo per­ce­pi­ti dal mer­ca­to – spie­ga l’Ad, Pier­lu­ca Mez­zet­ti – e in ba­se al­le pri­me ore di­rei che tut­to sta an­dan­do ol­tre le aspet­ta­ti­ve. Il pro­get­to di quo­ta­zio­ne è a me­dio pe­rio­do, dob­bia­mo cre­sce­re an­co­ra an­che se la pro­gres­sio­ne è piut­to­sto ra­pi­da. Sia­mo pas­sa­ti da un fat­tu­ra­to di 5,8 mi­lio­ni, al­la da­ta in cui l’azien­da fu ac­qui­si­ta nel 2016, ai 10,5 del­lo scor­so an­no, con la pre­vi­sio­ne di ar­ri­va­re fra i 14 ed i 15 a fi­ne an­no».

A con­tri­bui­re al bu­si­ness c’è an­che il si­to di Vil­la­no­va di Ca­ste­na­so (Bo­lo­gna), di­chia­ra­to fal­li­to nel 2017 ed en­tra­to da po­co nel pe­ri­me­tro di Ali­bert con i suoi 15 ad­det­ti, che si som­ma­no ai 45 nell’or­ga­ni­co del­la ca­sa ma­dre tre­vi­gia­na.

Ali­bert 1967 Spa - que­sto il no­me per in­te­ro del­la so­cie­tà dal 2016 - è la si­gla che rac­co­glie una cor­da­ta di in­ve­sti­to­ri fra i qua­li, con il 75%, com­pa­re Valentino Fab­bian (pre­si­den­te), ma­na­ger di lun­go cor­so nel grup­po del­la ri­sto­ra­zio­ne Cre­mo­ni­ni. Con lui nel­la com­pa­gi­ne fi­gu­ra­no il fra­tel­lo An­gel­bru­no, il fon­da­to­re del­la Sgr pa­do­va­na Azi­mut Ca­pi­tal, Gian­car­lo Si­mio­na­to, il pre­si­den­te di Te­le­com Ita­lia, Ful­vio Con­ti, tra­mi­te un vei­co­lo che de­tie­ne il 5%, e lo stes­so Mez­zet­ti.

La vec­chia Ali­bert, ri­fe­ri­bi­le al­la fa­mi­glia Za­na­si, ave­va pre­sen­ta­to al Tri­bu­na­le di Tre­vi­so una ri­chie­sta di con­cor­da­to in bian­co all’ini­zio del 2016, a cau­sa di una po­si­zio­ne de­bi­to­ria che ave­va su­pe­ra­to i 5 mi­lio­ni di eu­ro. Con­te­stual­men­te era sta­to ela­bo­ra­to un pia­no di ri­lan­cio nel qua­le era ga­ran­ti­to il man­te­ni­men­to dei li­vel­li oc­cu­pa­zio­na­li. Con i nuo­vi so­ci è sta­to pos­si­bi­le ri­lan­cia­re im­me­dia­ta­men­te la pro­du­zio­ne e fa­re fron­te agli or­di­na­ti­vi di clien­ti del­la gran­de di­stri­bu­zio­ne di 35 Pae­si, in gra­do di as­sor­bi­re, tre an­ni fa, 35 ton­nel­la­te di pro­dot­to al gior­no.

Ai ver­ti­ci Il pre­si­den­te di Ali­bert, Valentino Fab­bian (a si­ni­stra), con l’Ad Pier­lu­ca Mez­zet­ti: dal 2016 so­no a ca­po dell’azien­da tre­vi­gia­na

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.