Ve­ne­zia, tre pun­ti da pren­de­re In­za­ghi: «La ca­ri­ca non man­ca»

I playoff da blin­da­re, al Pen­zo i la­gu­na­ri vo­glio­no tor­na­re al­la vit­to­ria

Corriere del Veneto (Venezia e Mestre) - - Sport - Di­mi­tri Ca­nel­lo

VE­NE­ZIA Sen­za un at­ti­mo di pau­sa. Nep­pu­re il tem­po di pren­de­re fia­to e ar­chi­via­re il pa­ri di Pe­ru­gia, che già si tor­na in cam­po per il tur­no in­fra­set­ti­ma­na­le del cam­pio­na­to di serie B.

Al Pen­zo, in un mar­te­dì se­ra tut­to da vi­ve­re, il Ve­ne­zia scom­met­te su se stes­so e sull’en­ne­si­mo suc­ces­so ca­sa­lin­go. Per­ché, se è ve­ro che fuo­ri ca­sa la squa­dra non vin­ce da cin­que me­si, nel for­ti­no sull’iso­la di Sant’Ele­na il ren­di­men­to è de­ci­sa­men­te su­pe­rio­re. Sci­vo­lo­ne con il Bre­scia a par­te, Fi­lip­po In­za­ghi può con­ta­re su una squa­dra che vin­ce e che sa an­che espri­me­re un buon gio­co. Mol­to me­glio, que­sto è cer­to, ri­spet­to a quan­to non ab­bia fat­to fuo­ri ca­sa, do­ve le in­cer­tez­ze con­ti­nua­no. «Io so­no sod­di­sfat­to di quel­lo che ho vi­sto a Pe­ru­gia — sot­to­li­nea Su­per­pip­po — è ve­ro che non ab­bia­mo vin­to ma è al­tret­tan­to ve­ro che la squa­dra ha gio­ca­to un’ot­ti­ma par­ti­ta. Sia­mo sta­ti sfor­tu­na­ti ne­gli epi­so­di chia­ve, avrem­mo po­tu­to por­ta­re a ca­sa i tre pun­ti. Do­ma­ni (og­gi per chi leg­ge, ndr) ci sa­rà tan­ta gen­te al­lo sta­dio, sia­mo ca­ri­chi e cer­che­re­mo di fa­re ri­sul­ta­to. Se do­ves­si­mo vin­ce­re fa­re­mo un bel bal­zo in clas­si­fi­ca, di que­sto sia­mo con­sa­pe­vo­li, co­sì co­me lo sia­mo del­la no­stra for­za. E per i playoff ce la gio­che­re­mo fi­no in fon­do. Non mi aspet­ta­vo di tro­va­re l’En­tel­la co­sì in bas­so in clas­si­fi­ca, è una squa­dra con tan­ti gio­ca­to­ri esper­ti e di ca­te­go­ria, per me è una sorpresa tro­var­la qui».

Poi si apre il ca­pi­to­lo for­ma­zio­ni e in que­sto ca­so sia­mo di fron­te a un au­ten­ti­co re­bus. Ci so­no va­ri gio­ca­to­ri af­fa­ti­ca­ti, la ri­fi­ni­tu­ra di sta­mat­ti­na sa­rà de­ci­si­va per ca­pir­ne qual­co­sa di più. Ci so­no le can­di­da­tu­re di Del Gros­so per la fa­scia si­ni­stra e di Bru­sca­gin per la di­fe­sa, a cen­tro­cam­po spin­go­no Fi­ren­ze e Fa­bia­no ma In­za­ghi pri­ma di ri- nun­cia­re a Fal­ze­ra­no ci pen­se­rà due vol­te. Da­van­ti tor­ne­rà si­cu­ra­men­te Gei­jo, da ca­pi­re se con Lit­te­ri oppure se que­st’ul­ti­mo avrà un tur­no di ri­po­so, al­me­no ini­zial­men­te. «Sa­ba­to ave­vo vi­sto be­ne Mar­su­ra e Su­ciu e han­no gio­ca­to — chia­ri­sce In­za­ghi — non so se fa­rò cam­bi e quan­ti ne fa­rò. Ci so­no an­co­ra due al­le­na­men­ti e de­vo ca­pi­re co­me han­no re­cu­pe­ra­to i ra­gaz­zi. Scen­de­rà in cam­po co­me sem­pre chi mi of­fre mag­gio­ri ga­ran­zie. An­dran­no in cam­po i mi­glio­ri». In por­ta, in ogni ca­so, il con­tro­sor­pas­so è ser­vi­to e gio­che­rà an­co­ra Au­de­ro, che se l’è ca­va­ta egre­gia­men­te al Cu­ri. La pre­ven­di­ta a ie­ri se­ra era po­co bril­lan­te, ma po­treb­be im­pen­nar­si pro­prio nel gior­no del­la par­ti­ta, con­si­de­ra­to che la pri­ma­ve­ra avan­za a gran­di pas­si e che il mo­men­to del cam­pio­na­to è or­mai de­ci­si­vo.

La con­cor­ren­za nel­le zo­ne al­tis­si­me pres­sa, il Ve­ne­zia al­za le bar­ri­ca­te, re­si­ste e vuo­le ar­ri­va­re fi­no in fon­do. Per cul­la­re an­co­ra il so­gno con­cre­to di gio­car­si la serie A at­tra­ver­so gli spa­reg­gi pro­mo­zio­ne. Una co­da as­sai gra­di­ta di una sta­gio­ne che sem­bra ave­re an­co­ra mol­to da di­re da qui al­le por­te di giu­gno.

Ve­ne­zia

Pip­po In­za­ghi spin­ge i suoi e cer­ca una vit­to­ria per ri­lan­ciar­si

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.