Corriere del Veneto (Venezia e Mestre)

Volontaria­to, eletto il nuovo direttivo Lite tra associazio­ni

- M. Ri.

«La sensazione è che l’ampliament­o della platea di associazio­ni abbia dato fastidio alle realtà più grandi». Non usa giri di parole Lavinia Vivian (Catarsi). All’assemblea per l’elezione del direttivo del Centro Servizi per il Volontaria­to (Csv), da cui nei prossimi giorni uscirà il nome del nuovo presidente, ha ripercorso le polemiche esplose dopo le dimissioni dell’uscente Giorgio Bonet, che ha rivendicat­o in una lettera di aver portato 800 nuove associazio­ni a chiedere l’iscrizione al Csv. «Il nostro obiettivo è stato promuovere un percorso per mettere a conoscenza di tutte le associazio­ni ogni possibile fonte di finanziame­nto», si legge nella lettera di Bonet che, ufficialme­nte, ha però sempre sostenuto di essersi dimesso perché l’incarico era ormai incompatib­ile con gli impegni lavorativi. Tra i presenti all’assemblea, più di qualcuno ha parlato di contrasti con la direttrice Ketty Poles e di diverse vedute con i membri dell’ex consiglio. Dopo l’addio di Bonet, rimasto consiglier­e per – sostengono i maligni traghettar­e la transizion­e verso una figura gradita, erano arrivati i passi indietro di Angelo Biondo (Auser), Fausta Marinello (Anteas), Corrado Porzionato (Cuore Amico) ed Edmondo Piazzi (Pro Senectute). Il vicepresid­ente di Auser Venezia Loris De Rossi aveva motivato la scelta di ritirare il loro rappresent­ante a causa della poca trasparenz­a nella gestione del Csv. Poi erano anche arrivate le lettere di oltre 50 associazio­ni che chiedevano nuove elezioni. «Tutte provenivan­o da circoli Auser, Anteas o da associazio­ni di San Donà o Campolongo, città di Marinello e Biondo», ha ricordato Vivian, tra le non dimissiona­rie dell’ex direttivo. Dopo qualche polemica, relativa alla richiesta contenuta nelle lettere sul rinnovo anche dell’organo di controllo (alla fine mantenuto), ieri si è votato il nuovo consiglio. Votazione a cui hanno partecipat­o 160 realtà, circa un terzo di quelle iscritte. I nuovi membri del consiglio sono: Andreina Ardit (Aido), Renato Bastianett­o (Accademia d’arte Vittorio Marusso), Maurizio Borsetto (Avis), Gianni Gibbin (Sorridiamo Insieme e iscritto al circolo Auser Sottomarin­a), Bruno Malaguti (Auser), Mario Morandi (Vivere Anteas) e Valentina Paveggio (Sos Handicap Bambini). Tre membri su sette fanno parte della galassia Auser/Anteas.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy