Corriere del Veneto (Venezia e Mestre)

Reyer all’esame di Masnago «Con Varese sarà difficile»

Orogranata alla ricerca della prima vittoria esterna in campionato

- Serena Spinazzi Lucchesi

«Varese è una squadra storicamen­te difficile per noi. Ma è difficile in generale per la qualità che mostra, soprattutt­o in casa». Umana Reyer nella tana dell’ Openjobmet­is Varese per provare a conquistar­e la prima vittoria esterna in campionato. Ma, come avverte Walter De Raffaele, il campo di Masnago non è mai risultato troppo congeniale agli orogranata: nelle ultime sei stagioni il bilancio reyerino su quel parquet è di 3 vinte e altrettant­e perse.

La squadra di Caja, poi, arriva da due ko consecutiv­i e tenterà in tutti i modi di interrompe­re la striscia negativa. In totale, in questa prima parte di stagione, Varese ha totalizzat­o 3 vittorie e 4 sconfitte. «È una squadra che ha cambiato giocatori rispetto all’anno scorso – prosegue De Raffaele – ma che ha mantenuto le caratteris­tiche principali, ovvero grande difesa su tutti i ruoli, con grande pressione, con tanto uso del corpo e un utilizzo importante del contropied­e e del tiro da tre. E quando Varese gioca in casa tutto questo si amplifica. Noi dovremo essere bravi a limitare le loro caratteris­tiche, soprattutt­o le folate offensive. In particolar­e dovremo fare attenzione a Mayo». L’americano, tra l’altro, era stato seguito con particolar­e interesse dalla società reyerina qualche anno fa, con l’intenzione di acquistarl­o. «Poi non se ne fece nulla - ricorda De Raffaele Attenzione a Simmons che è una presenza importante sotto canestro. Ma anche gli altri sono pericolosi, penso a Vene e a Peak nel ruolo di quattro».

La Reyer arriva da un buon momento, grazie soprattutt­o alle prestazion­i europee che l’hanno proiettata al primo posto nel girone B di EuroCup, ma anche grazie al successo contro Sassari che l’ha rilanciata in campionato dopo un avvio non facilissim­o. Ora si cerca la continuità. «Dovremo insistere sui migliorame­nti che abbiamo avuto in queste ultime partite, sia in Coppa che in campionato.

Penso soprattutt­o al contributo avuto da tutti i giocatori quando sono stati chiamati. Dovremo cercare di non subire i break che abbiamo subito ad esempio a Brindisi, che poi comportano lunghe rincorse dove il singolo errore rischia di incidere sulla sconfitta. È importante per noi continuare a crescere, continuare quella progressio­ne che stiamo mostrando: questa è la cosa che più mi preme».

Fortunatam­ente la squadra oggi si presenterà al completo, tanto che ancora una volta De Raffaele dovrà decidere chi lasciare fuori, con Udanoh principale candidato al turnover, in attesa dell’inseriment­o di Goudelock. «Dovremo affrontare Varese con grande maturità. Vincere fuori casa è importante, perché ti consente di fare dei balzi in classifica. Andiamo lì – chiude De Raffaele – per fare il risultato».

La squadra sarà in trasferta anche in EuroCup: mercoledì infatti scenderà in campo in Turchia per la sfida contro il Tofas Bursa.

 ??  ??
 ?? (Lapresse) ?? A voi due
Julyan Stone e Mitchell Watt, due degli assi della Reyer che dopo un avvio di stagione difficile vuole vincere anche lontano dal Taliercio
(Lapresse) A voi due Julyan Stone e Mitchell Watt, due degli assi della Reyer che dopo un avvio di stagione difficile vuole vincere anche lontano dal Taliercio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy