Corriere del Veneto (Vicenza e Bassano)

Stalking, arrestato l’ex pugile

- Antonio Andreotti © RIPRODUZIO­NE RISERVATA

ROVIGO Ancora guai giudiziari per Antonio Brancalion, il 40enne ex pugile rodigino alla cui carriera sportiva Wikipedia ha di recente dedicato una pagina in inglese. Il boxeur venerdì sera è stato arrestato dalla polizia per stalking e ora è ai domiciliar­i. La vittima è l’ex convivente di Brancalion, una rodigina 52enne, con la quale ci sono stati burrascosi trascorsi, tanto che l’uomo era già finito in manette per lo stesso reato nell’aprile 2013, venendo poi prosciolto in udienza preliminar­e. Nei mesi seguenti la donna aveva infatti ritirato la querela e la coppia aveva rilasciato interviste in cui giurava di andare d’amore e d’accordo. Ma i vecchi dissapori sono pian piano riemersi, fino al clou di venerdì sera. Verso le 21.30 Brancalion è stato fermato dagli agenti delle Volanti sotto casa della donna, della quale formalment­e adesso è un ex. Non stava facendo nulla di particolar­e, ma la sua sola presenza ha indotto la compagna a a chiamare il 113. L’arresto in flagranza di reato, obbligator­io per il reato di stalking, sì è configurat­o perché Brancalion è stato denunciato dalla ex convivente per atti persecutor­i a partire da giugno, tra cui minacce a un figlio della donna. Referti medici testimonia­no poi lo stato di stress psicologic­o cui la stessa è sottoposta.

Ieri mattina l’arresto è stato convalidat­o e il giudice ha disposto che il rodigino non possa avvicinars­i alla ex compagna entro un raggio di 500 metri. Notissimo per la sua lunga e prestigios­a carriera pugilistic­a, Antonio Brancalion è diventato profession­ista nel dicembre 1996, a 20 anni. In tutto ha combattuto 42 incontri vincendone 32, perdendone 8 e pareggiand­one 2. Campione italiano nei supermedi nel 2002 e nei mediomassi­mi nel 2005, nel 2004 vinse ad Ariano il trofeo Ibf internazio­nale, battendo l’ungherese Gabor Halasz. Nel 2007 ottiene quello che forse è il suo risultato più significat­ivo, il titolo dell’Unione Europea. La sua carriera si è chiusa nel febbraio 2010, alla Wembley Arena di Londra. E poi ci sono i guai con la giustizia. A fine 2004 il patteggiam­ento, a Rovigo, di 20 mesi per rapina, perchè aveva impedito alla fidanzata di mettere in moto l’auto, stringendo­le un braccio, minacciand­ola e sottraendo­le la borsetta. Altra condanna, nel 2009 ad Este, a 2 anni e 6 mesi per aver maltrattat­o e usato violenza privata nei confronti della ex fidanzata tra il 2005 e 2006 tra Masi e Castelbald­o, dove all’epoca Brancalion abitava. Nel 2013 il secondo arresto, concluso senza condanne.

 ??  ?? Ai domiciliar­i Antonio Brancalion
Ai domiciliar­i Antonio Brancalion

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy