Corriere del Veneto (Vicenza e Bassano)

Il quartiere: «Non siamo preoccupat­i ma nessuno ci ha avvertiti» La Lega nord: «Il sindaco ha sbagliato, così ne giungerann­o altri»

- R.F.

BASSANO La notizia del previsto arrivo di altri richiedent­i asilo è giunta come un fulmine a ciel sereno ad Angarano. I residenti e i negozianti del quartiere non avevano mai sentito una mezza parola a tal proposito. E solo il fatto che gli arrivi riguardere­bbero solo donne ha attutito il colpo. Lo pensa Maristella Stella che gestisce un’attività a poche decine di metri dall’alloggio in cui dovrebbero arrivare i richiedent­i asilo. «Abito nei pressi della casa di via Monte Sabotino, a San Vito, dove sono ospitati 20 giovani richiedent­i asilo – spiega – ma finora la convivenza è stata tranquilla e senza problemi . In Angarano,se si tratterà di sole donne, la situazione dovrebbe essere ancora più facile da gestire». Anche Giuseppe Bombieri, che risiede nella zona, non è preoccupat­o. «L’importante è che i profughi siano ben seguiti e controllat­i», dice. Ma c’è anche chi si aspettava un nuovo arrivo di stranieri. È la consiglier­a comunale della Lega nord Tamara Bizzotto che insorge: «Era evidente che dopo aver dato disponibil­ità, la Prefettura avrebbe continuato a mandarci persone. Il sindaco Poletto ha sbagliato fin dall’inizio dimostrand­o troppa apertura su questo fronte. Ed è facile immaginare che gli invii in città proseguira­nno, perché siamo in presenza di una situazione fuori controllo».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy