Corriere del Veneto (Vicenza e Bassano)

Fil­ma­no cop­pia nei ba­gni pub­bli­ci Vi­deo sui so­cial, due a pro­ces­so

- Da­vi­de Piol

Fil­ma­ro­no le BEL­LU­NO ef­fu­sio­ni di due fi­dan­za­ti­ni e poi dif­fu­se­ro il vi­deo sui So­cial. So­no sta­ti rin­via­ti a giu­di­zio dal­la Pro­cu­ra dei mi­no­ri di Ve­ne­zia i due spio­ni bel­lu­ne­si che, cir­ca un an­no fa, si ar­ram­pi­ca­ro­no sul mu­ro di un edi­fi­cio del ca­po­luo­go e si ap­pe­se­ro al­la fi­ne­stra per ri­pren­de­re con il te­le­fo­ni­no ciò che av­ve­ni­va all’in­ter­no. Le vit­ti­me, en­tram­be mi­no­ren­ni, ave­va­no de­ci­so di dar sfogo al­la lo­ro pas­sio­ne in un ba­gno pub­bli­co del cen­tro e, as­sor­bi­ti dal mo­men­to, non si ac­cor­se­ro che un obiet­ti­vo li sta­va ri­pren­den­do. I vi­deo fu­ro­no poi ca­ri­ca­ti su al­cu­ne piat­ta­for­me So­cial e dif­fu­si ca­pil­lar­men­te. Uno dei due im­pu­ta­ti è ac­cu­sa­to an­che di ten­ta­ta vio­len­za ses­sua­le per aver cer­ca­to di co­strin­ge­re la ra­gaz­za ad ave­re rap­por­ti ses­sua­li con lui in cam­bio del­la can­cel­la­zio­ne dei fil­ma­ti, co­sa che non ac­cad­de e a cui se­guì una de­nun­cia. Ad oc­cu­par­si del ca­so fu la Squa­dra Mo­bi­le di Bel­lu­no co­man­da­ta dal di­ri­gen­te Vin­cen­zo Zon­no, do­po che al­cu­ni coe­ta­nei del­la vit­ti­ma ave­va­no se­gna­la­to la pre­sen­za del vi­deo in Re­te. I due ra­gaz­zi, già no­ti al­le For­ze dell’or­di­ne e se­gui­ti da al­cu­ne co­mu­ni­tà lo­ca­li, fu­ro­no in­di­vi­dua­ti e de­nun­cia­ti. Nei lo­ro cel­lu­la­ri fu tro­va­ta la pro­va re­gi­na e cioè al­cu­ni spez­zo­ni dei fil­ma­ti hard gi­ra­ti dal­la fi­ne­stra del ba­gno pub­bli­co. La Que­stu­ra di Bel­lu­no ha vo­lu­to di­vul­ga­re la no­ti­zia d’in­te­sa con la Pro­cu­ra dei mi­no­ri di Ve­ne­zia per sen­si­bi­liz­za­re i ra­gaz­zi «sui ri­schi in cui pos­so­no in­cor­re­re e sul­le con­se­guen­ze pe­na­li in ca­so di epi­so­di di que­sto ge­ne­re, non­ché per ri­chia­ma­re l’at­ten­zio­ne dei ge­ni­to­ri sull’im­por­tan­za del lo­ro ruo­lo di “con­trol­lo” sull’uso dei cel­lu­la­ri dei fi­gli». I due ado­le­scen­ti, su di­spo­si­zio­ne del­la Pro­cu­ra, so­no sta­ti col­lo­ca­ti in una co­mu­ni­tà bel­lu­ne­se in at­te­sa del pro­ces­so. L’ac­cu­sa è di de­ten­zio­ne di ma­te­ria­le por­no­gra­fi­co di mi­no­ri che è pu­ni­ta con la re­clu­sio­ne fi­no a tre an­ni e con la mul­ta non in­fe­rio­re a 1.549 eu­ro. La po­si­zio­ne di uno dei due im­pu­ta­ti è ag­gra­va­ta, inol­tre, dal­la ten­ta­ta vio­len­za ses­sua­le.

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy