Corriere dell Umbria

Tor­na a ca­sa e ci tro­va i la­dri

- Di Su­san­na Mi­nel­li

▶ FO­LI­GNO - Tre ten­ta­ti­vi di fur­to in me­no di due ore. Col­po sfu­ma­to e la­dri in fu­ga in tut­ti e tre i ca­si. Mal'al­lar­me re­sta al­to nel ter­ri­to­rio. Il pri­mo­ca­so si è ve­ri­fi­ca­to nel­la fra­zio­ne di Sca­fa­li, a po­chi chi­lo­me­tri da Fo­li­gno, nei se­con­di due nel ter­ri­to­rio di Be­va­gna tra Can­ta­lu­po e Ca­pro. Il tut­to nel­la gior­na­ta di mer­co­le­dì tra le 20.30 e le 22. For­tu­na­ta­men­te leim­pre­se dei ma­lin­ten­zio­na­ti so­no sta­te tut­tean­da­te in­fu­mo, so­lo che l'at­ten­zio­ne ri­ma­ne mol­ta da par­te dei re­si­den­ti del­le pri­me pe­ri­fe­rie cit­ta­di­ne da sem­pre le più col­pi­te dal­le mi­re dei la­dri. In un ca­so, quel­lo di Ca­pro, è sta­ta pro­prio la pro­prie­ta­ria dell'abi­ta­zio­ne a met­te­re in fu­ga i mal­vi­ven­ti. “Ero an­da­ta a ce­na dai miei ge­ni­to­ri - rac­con­ta - quan­do mi so­no re­sa con­to di aver­di­men­ti­ca­tou­nog­get­to in ca­sa. Al­lo­ra ho de­ci­so di an­da­re a ri­pren­der­lo, vi­sta la bre­ve di­stan­za che se­pa­ra ca­sa mia da quel­la dei miei. Ap­pe­na so­no en­tra­ta, quan­do non ave­vo an­co­ra ac­ce­so le lu­ci ho no­ta­to due tor­ce. Con­fu­sa da ciò che sta­vo ve­den­do ho aspet­ta­to qual­che istan­te. Quin­di ho sen­ti­to un gran­ru­mo­re­pro­ve­ni­re dal re­tro del ter­raz­zo. Lì ho ca­pi­to quin­di che c’era­no dei la­dri che era­no riu­sci­ti ad en­tra­re in ca­sa. Cre­do che si fos­se­ro in­tru­fu­la­ti da po­co tem­po vi­sto che non so­no riu­sci­ti a por­ta­re via nien­te e ap­pe­na si so­no ac­cor­ti del mio rien­tro so­no­fug­gi­ti in fret­ta - ag­giun­ge - tut­ta­via per in­tro­dur­si han­no in­fran­to il ve­tro del­la por­ta fi­ne­stra sul re­tro. Stes­sa mo­da­li­tà con la­mia vi­ci­na di ca­sa, in quel ca­so han­no in­fran­to la fi­ne­stra del se­con­do pia­no per en­tra­re in­ve­ce ar­ram­pi­can­do­si dal­le gron­da­ie. Nel suo ca­so pe­rò han­no mes­so a soq­qua­dro la ca­sa, ro­vi­stan­do tra cas­set­ti e mo­bi­li per cer­ca­re va­lo­ri da por­ta­re via, che poi evi­den­te- men­te non han­no tro­va­to”. La don­na rac­con­ta an­che di aver ri­co­no­sciu­to la sa­go­ma di due uo­mi­ni. “Si­cu­ra­men­te si trat­ta­va di due uo­mi­ni, di due gio­va­ni mol­to pro­ba­bil­men­te - ha con­ti­nua­to - ma l'aspet­to mol­to stra­no del­la si­tua­zio­ne è che in di­ver­si han­no no­ta­to una mac­chi­na so­spet­ta par­cheg­gia­ta lun­go stra­da in quel­le ore”. Sul po­sto i ca­ra­bi­nie­ri del­laCom­pa­gnia di Fo­li­gno che han­no prov­ve­du­to a com­pie­re i pri­mi ri­lie­vi e av­via­to le in­da­gi­ni del ca­so per rin­trac­cia­re i mal­vi­ven­ti. ◀

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy