Corriere dell Umbria

Gri­fo, Dia­man­ti e la con­vi­ven­za del­le tre stel­le

- di Do­me­ni­co Can­ta­ri­ni

▶ PE­RU­GIA- Ma­dreNa­tu­ra­no­nè sta­ta cer­ta­men­tea­va­ra con Ales­san­droDia­man­ti. An­che all'oc­chio me­no al­le­na­to ba­sta guar­da­re uno stop ma­ci­no di Ali­no per ca­pi­re che il suo ha­bi­tat è il calcio. La pal­la sem­bra cor­re­re drib­blan­do tut­ti pur di far­si ab­brac­cia­re dal si­ni­stro più raf­fi­na­to dei 22 in cam­po. A Ce­se­na è sta­ta la tra­ver­sa, in oc­ca­sio­ne del­la punizione a gi­ro nel primo tem­po, a smon­ta­re un per­fet­to esor­dio con la ma­glia da ti­to­la­re e, pro­ba­bil­men­te, an­che la se­sta vit­to­ria in fi­la del Gri­fo. Ma in­tor­no a quel le­gno c'è tut­ta una pre­sta­zio­ne che in mol­ti aspet­ta­va­no per sgom­bra­re il cam­po da­gli ul­ti­mi pic­co­li dub­bi ri­ma­sti do­po i 3 spez­zo­ni gio­ca­ti­daDia­man­ti dal gior­no dell'ap­pro­do a Pe­ru­gia.

LA CA­RI­CA Ri­tro­va­ta l'adre­na­li­na in quan­ti­tà e ri­chia­ma­to in­pan­chi­na nel fi­na­le, il­nu­me­ro 21 bian­co­ros­so ha fat­to ca­pi­re chia­ra­men­te a Bre­da di ave­re an­co­ra ben­zi­na. "L' al­le­na­to­re fa le scel­te ed è giu­sto - ha det­to nel do­po ga­ra Dia­man­ti, - io sto mol­to be­nee­so­no con­ten­to. Ho­pas­sa­to me­si dif­fi­ci­li ma ho la­vo­ra­to da ve­ro pro­fes­sio­ni­sta, og­gi (do­me­ni­ca, ndr) ero an­che un po' emo­zio­na­to per la mia pri­ma in B da ti­to­la­re do­po 12 an­ni". Il pa­reg­gio per 1-1 sta un po' stret­to al lan­cia­to Gri­fo. "Si po­te­va fa­re qual­co­sa di più. Il Ce­se­na è av­ver­sa­rio dif­fi­ci­le che gio­ca mol­to sul­le pal­le lun­ghe e do­po che ci sia­mo com­pat­ta­ti, nel se­con­do tem­po, po­te­va­mo vin­ce­re". Co­mun­que "fa pia­ce­re ave­re ri­crea­to en­tu­sia­smo tra i ti­fo­si, lot­te­re­mo fi­no al­la fi­ne­pe­ru­no­biet­ti­voim­por­tan- te". El'obiet­ti­voè sen­za cal­co­li: "Vin­ce­re tut­te le par­ti­te".

LE LU­CI La squa­dra di Bre­da, al Ma­nuz­zi, si è ri­tro­va­ta per la pri­ma vol­ta do­po 13 par­ti­te con­se­cu­ti­ve sen­za il tan­dem d'at­tac­co del­le me­ra­vi­glie for­ma­to da Cer­ri e Di Car­mi­ne. Al po­sto del­lo squa­li­fi­ca­to Al­ber­to­ne, Dia- man­ti è tor­na­to ti­to­la­re a 10 me­si di di­stan­za dall'ul­ti­ma vol­ta per un ruo­lo di re­gi­sta avan­za­to che ha ine­vi­ta­bil­men­te cam­bia­to il 3-5-2 "bre- dia­no". Al co­spet­to di un av­ver­sa­rio­con­li­nee­mol­to­stret­te il Gri­fo ha co­mun­que tro­va­to le geo­me­trie che cer­ca­va in fun­zio­ne di quel sal­to di qua­li­tà del­la ma­no­vra mol­to at­te­so. In­dub­bia la ca­pa­ci­tà di Ali­no di leg­ge­re inan­ti­ci­po la gio­ca­ta, ma i tan­ti se­gna­li scam­bia­ti tra il fan­ta­si­sta, la pan­chi­na e i com­pa­gni so­no il sin­to­mo del­la ne­ces­si­tà di olia­re gli in­gra­nag­gi. La­squa­dra ha fa­ti­ca­to, ri­spet­to a quan­to av­vie­ne con Cer­ri, nell'in­ne­sca­re in pri­ma bat­tu­ta Dia­man­ti, co­stret­to co­sì ad ab­bas­sar­si per tro­va­re pal­lo­ni gio­ca­bi­li. Il ri­sul­ta­to è sta­tou­na­pre­sen­ze tec­ni­ca e atle­ti­ca co­stan­te ne­gli 83 mi­nu­ti gio­ca­ti - la di­mo­stra­zio­ne di una con­di­zio­ne in evi­den­te cre­sci­ta - ma an­che un dop­pio ef­fet­to col­la­te­ra­le: l'as­sen­za in area di ri­go­re av­ver­sa­ria di uo­mi­ni dal gol "fa­ci­le" (Di Car­mi­ne a par­te) e un cer­to af­fo­ga­men­to del­le geo­me­trie diBian­co. Que­sta­stes­sa ca­pa­ci­tà diA­li­no di par­ti­re­da­lon­ta­no è pe­rò la chia­ve per ciò che aspet­ta un po' tut­to il po­po­lo pe­ru­gi­no dal pa­la­to raf­fi­na­to: la con­vi­ven­za dei tre gio­iel­li d'at­tac­co. BEATA ABBONDANZA In que­sto sen­so lo staff tec­ni­co sta la­vo­ran­do per am­plia­re la gam­ma del­le so­lu­zio­ni del Gri­fo. Dal­la tra­sfer­ta di do­me­ni­ca se­ra è ar­ri­va­ta la con­fer­ma­che il po­ten­zia­le of­fen­si­vo e tec­ni­co bian­co­ros­so va ol­tre l'at­tua­le set­ti­mo po­sto. DC10èun­ter­mi­na­le­mi­ci­dia­le e Cer­ri - lo si è vi­sto an­che a Ce­se­na - ren­de il Pe­ru­gia de­va­stan­te. La con­vi­ven­za con Ali­no è tutt'al­tro che uto­pia, già in­vi­sta del­mat­ch­di­ve­ner­dì se­ra al Cu­ri con­tro la Cre­mo­ne­se. Da ve­de­re pe­rò co­me­rien­tra Al­ber­to­ne dall'im­pe­gno odier­no in Ser­bia con l'Un­der21. Epoi, acom­ple­ta­re il­po­ker d'as­si, c'è que­lBuo­na­iu­to (to­ta­le: 6 re­ti e 4 as­si­st) che ha mes­so sem­pre fir­me de­ter­mi­na­ti. ◀

 ??  ??
 ??  ??
 ??  ??
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy