Ac­que bre­scia­ne, sfi­da mi­liar­da­ria

Il ge­sto­re uni­co del­la pro­vin­cia già ora in­ve­ste per ogni abi­tan­te 48 eu­ro in nuovi im­pian­ti

Corriere della Sera (Brescia) - - DA PRIMA PAGINA - Di Mat­teo Tre­be­schi

Per ogni abi­tan­te Ac­que bre­scia­ne in­ve­ste 48 eu­ro in nuovi im­pian­ti. Tan­to, ma il ge­sto­re uni­co del­la pro­vin­cia non in­ten­de fer­mar­si: nei pros­si­mi 30 an­ni con­ta di fa­re in­ve­sti­men­ti per 1,4 mi­liar­di, stu­dian­do an­che la com­po­si­zio­ne so­cie­ta­ria.

"Del­bar­ba Po­tre­mo di­ven­ta­re uno dei pri­mi 5-6 ope­ra­to­ri idri­ci na­zio­na­li

Tra tu­bi e de­pu­ra­to­ri, si as­si­ste ovun­que ad un’ac­ce­le­ra­zio­ne de­gli in­ve­sti­men­ti. Non è da me­no «Ac­que bre­scia­ne», il ge­sto­re uni­co del­la pro­vin­cia che per ogni abi­tan­te im­pe­gna 48 eu­ro l’an­no in nuovi im­pian­ti. È qua­si il 50% in più del va­lo­re me­dio del­le so­cie­tà del Nord Ita­lia, fer­me a 33 eu­ro. Nel trien­nio 2016-19 il mon­te com­ples­si­vo de­gli in­ve­sti­men­ti è di 58 mi­lio­ni, di cui 36 per il più osti­co set­to­re di fo­gna­tu­ra e de­pu­ra­zio­ne, men­tre gli al­tri 22 ser­vo­no per ri­dur­re le per­di­te idri­che dell’ac­que­dot­to. La so­cie­tà, na­ta dal con­fe­ri­men­to dei ra­mi d’azien­da di Aob2, Sir­mio­ne Ser­vi­zi e Gar­da Uno, sta dan­do for­ma a 16 pro­get­ti in­fra­strut­tu­ra­li. In qua­li­tà di ge­sto­re ha av­via­to di­ver­si in­ve­sti­men­ti, ma i più si­gni­fi­ca­ti­vi so­no tre: l’am­plia­men­to del de­pu­ra­to­re di Pa­ra­ti­co a ser­vi­zio del Se­bi­no (8 mi­lio­ni), stes­so di­scor­so per l’im­pian­to di Pa­laz­zo­lo sull’Oglio (ope­ra da 2,8 mi­lio­ni) e, in­fi­ne, l’am­plia­men­to del de­pu­ra­to­re di Fle­ro da 1,4 mi­lio­ni. La pro­vin­cia, che ve­de una cro­ni­ca ca­ren­za di ser­vi­zi per i man­ca­ti in­ve­sti­men­ti del pas­sa­to, spin­ge Ac­que bre­scia­ne a in­ter­ve­ni­re in di­ver­si co­mu­ni: suc­ce­de co­sì per fo­gna­tu­ra e de­pu­ra­zio­ne an­che a Ro­va­to, Vil­la­chia­ra, Bor­go San Gia­co­mo e, più in ge­ne­ra­le, sul la­go d’Iseo per tre mi­lio­ni di eu­ro. So­no al­cu­ni de­gli ele­men­ti che emer­go­no dal Bi­lan­cio di so­ste­ni­bi­li­tà 2017 di «Ac­que bre­scia­ne», pre­sen­ta­to per la pri­ma vol­ta ie­ri dal pre­si­den­te Gian­lu­ca Del­bar­ba. È lui a gui­da­re la so­cie­tà che è na­ta nel 2016, ma è di­ven­ta ope­ra­ti­va nel mag­gio 2017. Pri­ma 55 co­mu­ni, poi que­st’an­no (gra­zie all’in­gres­so di Gar­da Uno) 80 en­ti lo­ca­li che so­no di­ven­ta­ti qua­si no­van­ta a fi­ne 2018. E sa­li­ran­no an­co­ra, vi­sto che una ven­ti­na di «ge­stio­ni prov­vi­so­rie» van­no a con­clu­der­si l’an­no pros­si­mo. «Quan­do avrà rag­giun­to l’in­te­ra co­per­tu­ra pro­vin­cia­le – spie­ga Del­bar­ba – Ac­que bre­scia­ne sa­rà uno dei pri­mi 5-6 ope­ra­to­ri idri­ci na­zio­na­li». La cre­sci­ta è nel Dna e nei com­pi­ti del­la con­ces­sio­ne. Re­sta da ca­pi­re se gli in­ve­sti­men­ti si fa­ran­no con l’in­gres­so di un pri­va­to o con una par­te­ci­pa­zio­ne 100% pub­bli­ca. Og­gi, Ac­que bre­scia­ne par­te «con un pa­tri­mo­nio di 58 mi­lio­ni e con so­ci in­te­ra­men­te pub­bli­ci che non han­no la di­spo­ni­bi­li­tà di ul­te­rio­ri con­fe­ri­men­ti pa­tri­mo­nia­li in de­na­ro o im­pian­ti, per­ciò – so­stie­ne Del­bar­ba – Ac­que bre­scia­ne ha da­van­ti a sé una sfi­da di in­ve­sti­men­ti da 1,4 mi­liar­di» da qui al 2046. Ad og­gi la so­cie­tà, che è 100% pub­bli­ca, sta fa­cen­do in­ve­sti­men­ti: per­ché quel pia­no tren­ten­na­le sa­reb­be ir­rea­liz­za­bi­le? «Il te­ma è com­ples­so. Su un oriz­zon­te in­fi­ni­to – di­ce il ma­na­ger di Ac­que bre­scia­ne – si può pen­sa­re di rea­liz­za­re, pia­no pia­no, tut­te le ope­re che so­no con­te­nu­te nel pia­no da 1,4 mi­liar­di, ma è al­tret­tan­to evi­den­te un al­tro aspet­to: se qual­cu­no do­ves­se crea­re le con­di­zio­ni

per­ché il pa­tri­mo­nio del­la so­cie­tà e an­che la sua li­qui­di­tà (e quin­di la ca­pa­ci­tà di con­trar­re de­bi­to) ve­nis­se ul­te­rior­men­te in­cre­men­ta­ta, que­sto po­treb­be pro­dur­re un’ac­ce­le­ra­zio­ne nel rag­giun­gi­men­to ef­fet­ti­vo di tut­ti gli obiet­ti­vi di in­ve­sti­men­to».

È il tem­po il fat­to­re che se­con­do Del­bar­ba do­vreb­be con­si­glia­re di pre­di­li­ge­re il si­ste­ma mi­sto pub­bli­co-pri­va­to, ca­pa­ce di of­fri­re più ga­ran­zie per gli in­ve­sti­men­ti.

Ma il pre­si­den­te del Cda sa che de­ci­de­ran­no la po­li­ti­ca e gli am­mi­ni­stra­to­ri. Il suo com­pi­to è con­ti­nua­re a ge­sti­re al me­glio la so­cie­tà, sa­pen­do che la so­ste­ni­bi­li­tà de­ve co­niu­gar­si con ef­fi­cien­za ed ef­fi­ca­cia.

Ri­dur­re le per­di­te idri­che, ad esem­pio, è una ne­ces­si­tà che rien­tra nel­la di­fe­sa e va­lo­riz­za­zio­ne dell’ac­qua che è

par­te del­la mis­sion del­la so­cie­tà. Ci so­no 87 co­mu­ni da ser­vi­re, 2.200 chi­lo­me­tri di tu­bi da man­te­ne­re (3.500 km con l’in­gres­so di Gar­da Uno), 129 mi­la uten­ti a cui for­ni­re un ser­vi­zio. Una re­te fo­gna­ria da im­ple­men­ta­re e 48 im­pian­ti da ge­sti­re, 111 poz­zi da mo­ni­to­ra­re, 93 sor­gen­ti d’ac­qua.

Nel 2017 Ac­que bre­scia­ne ha fat­tu­ra­to 70 mi­lio­ni e rein­ve­sti­to il 6,7% del va­lo­re ag­giun­to net­to ge­ne­ra­to. In­tor­no alla so­cie­tà la­vo­ra­no 241 di­pen­den­ti. E uno de­gli obiet­ti­vi è coin­vol­ge­re sem­pre di più le gio­va­ni ge­ne­ra­zio­ni: non a caso, so­no mil­le gli stu­den­ti che tra mag­gio e di­cem­bre dell’an­no scor­so han­no se­gui­to cor­si edu­ca­ti­vi sul va­lo­re dell’oro blu. Un im­pe­gno che la so­cie­tà sta cer­can­do di in­cre­men­ta­re sem­pre più.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.