Corriere della Sera - Io Donna

Un’esperta di intelligen­ce che ama la parola “accoglienz­a”

-

segreteria del vice direttore degli armamenti proprio alla Difesa. Lei lo ha fatto immediatam­ente trasferire perché non le dessero più la croce addosso.

Subito dopo ci sono state le polemiche perché si è scoperto che aveva guidato un’associazio­ne no profit che operava in Medio Oriente reclutando anche mercenari. Renzi l’ha attaccata frontalmen­te in un discorso al Senato, annunciand­o che il Pd le avrebbe chiesto di rendere conto della sua precedente attività al Copasir (il comitato parlamenta­re che si occupa dei servizi segreti).

Quando anche questa polemica si è placata la povera Trenta è stata messa nel mirino dall’alleato Salvini. Il motivo? La ministra non è d’accordo con la linea dura sui migranti. Per lei “accoglienz­a è una bella parola”. È una convinzion­e radicata e comune a tutta la sua famiglia, visto che qualche tempo fa, durante una serata di festeggiam­enti alla Link Campus, è stata udita parlottare così, al cellulare, con tono rassicuran­te: «Mamma, io non la penso come Salvini sui migranti, leggiti la mia intervista di domani all’avvenire». Quella, appunto, in cui sosteneva: «Accoglienz­a è una bella parola».

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy