Corriere della Sera - La Lettura

E ai piedi del letto le babbucce

- Di ELIO E LE STORIE TESE

La fragilità delle mani e della persona. La grazia del tempo sfiorito. L’incedere maestoso delle ore trascorse. Le coltri smosse nel pur composto giaciglio e ai piedi del letto le babbucce. Che non si vedono perché Cattelan non è buono a fare le foto. Tant’è che ha tagliato pure la cima di due pendole.

La vecchiarda nel letto, fu-patata degli anni Quaranta che ne ha combinate più di Bertoldo tipo quella volta che vabbé, linguaccia mia statti zitta. La somiglianz­a con il tardo Enzo Biagi. Quel libro nelle mani nodose: «Sincronizz­a gli orologi con lo sguardo in 15 lezioni». La raggiunta consapevol­ezza (da parte della lettrice) che l’autore del libro era babbeo.

Ma la malattia di Alzheimer–Perusini, detta anche morbo di Alzheimer? Che ruolo ha in questo ritratto? È presto detto: un cugino della vecchia, di Asti, ne soffre. Ma è stato preso in carico da un’associazio­ne brava, quindi a posto.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy