Me­glio una tu­ta blu che una Por­sche

Corriere della Sera - La Lettura - - Libri Le Classifich­e -

Sal­ly, 18 an­ni, ha il cuo­re spez­za­to. An­drea («Che stron­zo!») è an­da­to di na­sco­sto al con­cer­to di Mar­co Men­go­ni con un’al­tra. E Sal­ly, che si chia­ma co­sì per­ché sua madre in­cin­ta ascol­ta­va Sal­ly di Va­sco, pian­ge e si di­spe­ra ascol­tan­do Ul­ti­mo: «Se rii­ni­zias­se un’al­tra vi­ta/ non chie­de­rei che fos­se in­fi­ni­ta/ mi ba­ste­reb­be sa­pe­re che esi­sti/ che è lo stes­so il pro­fu­mo che in­dos­si... na­na­na­nà/ dir­ti che ti aspetto in un po­sto per­fet­to... na­na­na­nà». Si­mo­ne, av­vo­ca­to di af­fa­ri e co­cai­no­ma­ne con Por­sche elet­tro­ni­ca, quan­do tor­na a ca­sa tro­va Nicole in pi­gia­ma che gli chie­de: «Ma do­ve caz­zo sei sta­to fi­no a que­st’ora?». Lui zit­to. Lei rin­ca­ra la do­se: «Sai di put­ta­na!». In real­tà, è una pra­ti­can­te del­lo stu­dio. Il rap­por­to tra Si­mo­ne e Nicole è de­ge­ne­ra­to da un po’. Lui la ac­cu­sa di es­se­re una ra­di­cal chic, lei di es­ser­si ven­du­to l’ani­ma al dia­vo­lo del­le mul­ti­na­zio­na­li. Sal­ly, fi­glia di un sot­to­se­gre­ta­rio e di una sto­ri­ca d’ar­te, ha «un la­to B da ur­lo!» e «le lab­bra car­no­se». Non sot­to­va­lu­ta­te­la Sal­ly, al­me­no mu­si­cal­men­te par­lan­do, ol­tre a Ul­ti­mo le pia­ce an­che la Gym­no­pé­die di Erik Sa­tie. Si­mo­ne, in­ve­ce, per re­sta­re in te­ma, ha un de­bo­le per Lu­cio Dal­la e Gli Sta­dio. Il nuo­vo ro­man­zo di Ro­ber­to Ema­nuel­li, Buo­na­not­te a te, mi ha de­lu­so. Nel pre­ce­den­te E al­lo­ra ba­cia­mi, c’era­no sce­ne in­di­men­ti­ca­bi­li. Una su tut­te, quel­la in cui il pro­ta­go­ni­sta, un mec­ca­ni­co, era a let­to con una cer­ta Fran­ce­sca che lo im­plo­ra­va con vo­ce af­fan­no­sa: «Ri­met­ti la tu­ta blu, mi fa im­paz­zi­re il mio mec­ca­ni­co quan­do mi pren­de e mi fa sua con for­za, lo sai?». E, poi, «tra il pro­fes­sio­na­le e il por­no­gra­fi­co», ag­giun­ge­va: «Si­gnor mec­ca­ni­co, può con­trol­la­re se è tut­to lu­bri­fi­ca­to co­me do­vreb­be?». Dov’è fi­ni­to lo scrit­to­re che scri­ve­va con tan­to sprez­zo del ri­di­co­lo co­me nes­su­no in Ita­lia? Si è im­bor­ghe­si­to ed è di­ven­ta­to an­che lui un do­lo­ri­sta (a un cer­to pun­to Nicole si am­ma­la di brut­to e Si­mo­ne sco­pre che la ama an­co­ra). Era me­glio quan­do lu­bri­fi­ca­va.

Ro­ber­to Ema­nuel­li (Ro­ma, 1978)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.