Corriere della Sera - La Lettura

Dieci oggetti (più uno) raccontano il mito della casa d’aste nata 275 anni fa. Le quotazioni sono espresse in euro al cambio corrente

-

La prima asta della storia di Sotheby’s si è tenuta a Londra 275 anni fa, l’11 marzo 1744, all’Exeter Exchange, celebre edificio della capitale britannica demolito nel 1829. Quel giorno vennero venduti un centinaio di libri, in linea con lo spirito originario di Sotheby’s, che si presentava al pubblico come casa d’aste specializz­ata in letteratur­a. Soltanto dal 1883 avrebbe aggiunto al suo catalogo, tra gli altri, opere d’arte, gioielli e manoscritt­i. In queste pagine abbiamo selezionat­o dieci oggetti, in ordine di quotazione, andati all’asta tra il 1928 e il 2018. Più uno: una copia della Magna Charta risalente al 1297, battuta per quasi 19 milioni di euro nel 2007 (ogni importo è convertito in euro, adattato al potere d’acquisto corrente della moneta e al tasso di cambio più recente). Oggi Sotheby’s ha 80 uffici in 40 Paesi del mondo ed è la più antica compagnia quotata alla Borsa di New York. Nel 1955 ha aperto le prime sedi americane e nel 1973 ha tenuto le prime aste in Asia. L’ufficio di Milano risale al 1973.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy