Bill Fay non era spa­ri­to

Corriere della Sera - La Lettura - - Maschere Pop -

In­gle­se, di­ven­tò un can­tau­to­re folk di cul­to con due di­schi pub­bli­ca­ti più di qua­rant’an­ni fa, poi di Bill Fay (1943) ci si è di­men­ti­ca­ti. Si de­ve a Jeff Twee­dy dei Wil­co la ri­sco­per­ta di que­st’ar­ti­sta: Coun­tless Bran­ches è il suo ter­zo al­bum del ri­tor­no, il mi­glio­re, do­ve Fay re­gi­stra idee e me­lo­die ri­ma­ste fi­no­ra nel cas­set­to. At­mo­sfe­re tra folk e can­zo­ne d’au­to­re nei suoi bra­ni per vo­ce e pia­no. Un ta­len­to che ci par­la an­co­ra, e sa che co­sa di­re.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.