IL QUIZ DE­GLI OSCAR

MET­TE­TE AL­LA PRO­VA LA VOSTRA PAS­SIO­NE PER IL CI­NE­MA

Corriere della Sera - La Lettura - - Universi Visual Data -

SOLUZIONI

1

B. La pri­ma ce­ri­mo­nia de­gli Academy Award si è svol­ta il 16 mag­gio 1929 du­ran­te una ce­na pri­va­ta all’Hol­ly­wood Roo­se­velt Ho­tel a Los An­ge­les in Ca­li­for­nia. 2

C. Dal 2002 la ce­ri­mo­nia di pre­mia­zio­ne de­gli Oscar si svol­ge al Dol­by Thea­tre (già Ko­dak Thea­tre) di Los An­ge­les, in Ca­li­for­nia. 3

B. La ver­sio­ne più ac­cre­di­ta­ta sul­la na­sci­ta del no­me (che è mar­chio re­gi­stra­to dall’Academy of Mo­tion Pic­tu­re Arts and Scien­ces) at­tri­bui­sce l’escla­ma­zio­ne a Mar­ga­ret Her­rick, di­pen­den­te dell’Academy. 4 C. La statuetta, plac­ca­ta oro 24 ca­ra­ti, pe­sa 8,5 lib­bre (3,85 kg) ed è al­ta 34,3 cm. 5

C. Du­ran­te la pri­ma ce­ri­mo­nia (che pre­mia­va i film usci­ti nel 1927 e nel 1928) a vin­ce­re co­me Ou­tstan­ding Pic­tu­re (ca­te­go­ria che dal 1962 avreb­be pre­so sem­pli­ce­men­te il no­me di Best Pic­tu­re, mi­glior film) è sta­to Ali. La pri­ma edi­zio­ne ha pre­mia­to an­che la mi­glio­re pro­du­zio­ne ar­ti­sti­ca (Best Uni­que and Ar­ti­stic Pic­tu­re), pre­mio an­da­to a Au­ro­ra (e mai più as­se­gna­to). 6 B. Jo­ker di Todd Phil­lips gui­da la corsa all’Oscar 2020 con 11 no­mi­na­tion, se­guo­no 1917 di Sam Men­des, C”era una vol­ta a... Hol­ly­wood di Quen­tin Ta­ran­ti­no e The Irish­man di Mar­tin

Scor­se­se con 10 can­di­da­tu­re. 7

A. John Wil­liams ha ri­ce­vu­to 47 no­mi­na­tion nel­la ca­te­go­ria mi­glio­re co­lon­na so­no­ra a cui se ne ag­giun­go­no 5 per la mi­glio­re can­zo­ne originale, per un to­ta­le di 52 no­mi­na­tion e 5 vit­to­rie. 8

A. Walt Di­sney ha ri­ce­vu­to 59 no­mi­na­tion. Con 22 vit­to­rie è an­che la per­so­na che ha ri­ce­vu­to il mag­gior nu­me­ro di Academy Award; lo sce­no­gra­fo Ce­dric Gib­bons ha vin­to 11 vol­te, il com­po­si­to­re Al­fred New­man ha ri­ce­vu­to 9 sta­tuet­te. 9

A. Ben-Hur (1959, Wil­liam Wy­ler), Ti­ta­nic (1997, Ja­mes Ca­me­ron) e Il Si­gno­re de­gli Anel­li - Il ri­tor­no del re (2003, Pe­ter Jack­son) han­no ri­ce­vu­to cia­scu­no 11 sta­tuet­te e de­ten­go­no il re­cord di film più pre­mia­ti. 10 A. Il Si­gno­re de­gli Anel­li – Il ri­tor­no del re ha ri­ce­vu­to 11 Oscar su 11 no­mi­na­tion; Eva con­tro Eva no­mi­na­to a 14 Oscar (re­cord egua­glia­to nel 1998 da Ti­ta­nic e nel 2017 da La La Land) ne ha vin­ti 6; Ti­ta­nic ha por­ta­to a ca­sa 11 sta­tuet­te su 14 no­mi­na­tion; La La Land ne ha vin­te 6. 11

C. Ka­tha­ri­ne He­p­burn con 4 vit­to­rie (1934, 1968, 1969, 1982) è l’at­tri­ce che ha ot­te­nu­to il mag­gior nu­me­ro di Oscar; se­guo­no con tre vit­to­rie Me­ryl Streep, Jack Ni­chol­son (che con 12 can­di­da­tu­re è l’at­to­re uo­mo più no­mi­na­to), In­grid Berg­man, Da­niel Day-Lewis e Wal­ter Bren­nan. 12 B. Me­ryl Streep ha ri­ce­vu­to 21 no­mi­na­tion (17 co­me at­tri­ce pro­ta­go­ni­sta, 4 co­me non pro­ta­go­ni­sta) e vin­to 3 Oscar (per Kra­mer con­tro Kra­mer, 1979; La scel­ta di So­phie, 1982; The Iron La­dy, 2011). 13 C. Leo­nar­do DiCa­prio ha ri­ce­vu­to 4 no­mi­na­tion co­me mi­glior at­to­re pro­ta­go­ni­sta (nel 1994 per Buon com­plean­no Mr. Gra­pe, nel 2005 per The Avia­tor, nel 2007 per Blood Dia­mond, nel 2014 per The Wolf of Wall Street) pri­ma di ri­ce­ve­re, nel 2016, la no­mi­na­tion che gli avreb­be por­ta­to l’Oscar per Re­ve­nant – Re­di­vi­vo. Nel 2014, in ve­ste di

pro­dut­to­re, è sta­to no­mi­na­to an­che nel­la ca­te­go­ria mi­glior film per The Wolf of Wall Street di Mar­tin Scor­se­se; e que­st’an­no è can­di­da­to co­me mi­glior at­to­re pro­ta­go­ni­sta per

C”era una vol­ta a… Hol­ly­wood di Quen­tin Ta­ran­ti­no. 14

B. Tre film d’ani­ma­zio­ne so­no sta­ti no­mi­na­ti nel­la ca­te­go­ria mi­glior film: La bel­la e la be­stia (1991), Up (2009) e Toy Sto­ry 3 (2010). 15 C. La ca­te­go­ria mi­glio­re film d’ani­ma­zio­ne è sta­ta in­tro­dot­ta nel 2002, e il pri­mo film vin­ci­to­re è sta­to Sh­rek (2001). 16

A. John Ford con 4 Oscar per la re­gia (nel 1936, 1941, 1942 e 1953) è il re­gi­sta che ha vin­to di più nel­la ca­te­go­ria mi­glior re­gi­sta. Se­guo­no Frank Ca­pra e Wil­liam Wy­ler con tre vit­to­rie cia­scu­no. Con 12 can­di­da­tu­re, Wy­ler è il re­gi­sta più no­mi­na­to co­me mi­glior re­gi­sta. La no­mi­na­tion per The

Irish­man ha por­ta­to Mar­tin Scor­se­se al se­con­do po­sto con 9 no­mi­na­tion (e una so­la vit­to­ria, nel 2007 per The De­par­ted); al ter­zo po­sto con 8 no­mi­na­tion c’è Bil­ly Wil­der. 17 B. Ka­th­ryn Bi­ge­low, pre­mia­ta nel 2010 per la re­gia di The Hurt Loc­ker (2009) è sta­ta la pri­ma, e fi­no ad ora uni­ca, don­na a ri­ce­ve­re il pre­mio co­me mi­glior re­gi­sta. 18

A. L’Ita­lia ha vin­to 14 vol­te co­me mi­glior film stra­nie­ro (com­pre­si i pre­mi spe­cia­li e ono­ra­ri) su un to­ta­le di 32 no­mi­na­tion. Il pre­mio, che da que­st’an­no cam­bia no­me in mi­glior film in­ter­na­zio­na­le, è as­se­gna­to al Pae­se di pro­ve­nien­za e ri­ti­ra­to dal re­gi­sta. 19 C. So­phia Lo­ren nel 1962, quan­do è sta­ta pre­mia­ta co­me mi­glior at­tri­ce per La cio­cia­ra (1960) di Vit­to­rio De Si­ca. 20 21

C. Ta­tum O’Neal (1963) è l’at­tri­ce più gio­va­ne a ri­ce­ve­re un Oscar. Quan­do ha vin­to nel 1974 co­me mi­glior at­tri­ce non pro­ta­go­ni­sta per Pa­per Moon. Lu­na di car­ta ave­va 10 an­ni.

B. Ch­ri­sto­pher Plum­mer (1929), ave­va 82 an­ni quan­do ha vin­to l’Oscar co­me mi­glior at­to­re non pro­ta­go­ni­sta per

Be­gin­ners (2010) di­ven­tan­do l’at­to­re più an­zia­no a vin­ce­re un Oscar per la re­ci­ta­zio­ne; quan­do a 88 an­ni è sta­to no­mi­na­to per Tut­ti i sol­di del mon­do (2017) è di­ven­ta­to an­che l’at­to­re più an­zia­no ad es­se­re can­di­da­to in una ca­te­go­ria at­to­ria­le. L’at­tri­ce più an­zia­na mai no­mi­na­ta è sta­ta Em­ma­nuel­le Ri­va (1927-2017) che ave­va 85 an­ni quan­do è sta­ta can­di­da­ta per

Amour (2012). Hen­ry Fon­da (1905-1982) è l’at­to­re più an­zia­no ad aver vin­to co­me pro­ta­go­ni­sta: ave­va 76 an­ni quan­do è sta­to pre­mia­to per Sul la­go do­ra­to (1981). 22

A. Ja­mes Ivo­ry (1928) ave­va 89 an­ni quan­do nel 2018 ha ri­ce­vu­to la statuetta per la mi­glior sce­neg­gia­tu­ra non originale con Chia­ma­mi col tuo no­me (2017) di Luca Gua­da­gni­no. 23

C. La­dy Ga­ga nel 2019 è sta­ta no­mi­na­ta per il ruo­lo da pro­ta­go­ni­sta in A Star Is Born (2018) e per la mi­glior can­zo­ne Shal­low (con cui ha vin­to il suo pri­mo Oscar). 24 25 B. Hat­tie McDa­niel che nel 1940 ha vin­to co­me mi­glio­re at­tri­ce non pro­ta­go­ni­sta per il ruo­lo di Ma­mi in Via col Ven­to (1939).

B. Pe­ter Fin­ch (1916-1977) ha vin­to l’Oscar co­me mi­glior at­to­re pro­ta­go­ni­sta nel 1977 per Quin­to po­te­re di Sid­ney Lu­met; l’at­to­re è mor­to il 14 gen­na­io 1977 (la ce­ri­mo­nia di pre­mia­zio­ne si è svol­ta il 28 mar­zo) per un at­tac­co di cuo­re. Do­po di lui so­lo un al­tro at­to­re ha ri­ce­vu­to l’Oscar po­stu­mo: Hea­th Led­ger (1979-2008), pre­mia­to il 22 feb­bra­io 2009 per la sua in­ter­pre­ta­zio­ne del Jo­ker in Il ca­va­lie­re oscu­ro di Ch­ri­sto­pher No­lan.

Fon­ti: oscars.org, wi­ki­pe­dia.org

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.