Corriere della Sera - La Lettura

La nipote del fornaio sa cucinare gli spettacoli intorno alla tavola

-

Il sorriso di Irene Bartolini è la prima cosa che vedete, quando entrate nel Deposito Attrezzi del Teatro delle Ariette. È una vera sala teatrale in mezzo ai campi, su un colle dalle parti di Castello di Serravalle a Valsamoggi­a, nel Bolognese. La compagnia è famosa per i suoi spettacoli intorno a tavole imbandite, conclusi sempre con la catarsi del cibo. «Io raccolgo le prenotazio­ni, stacco i biglietti, certe volte devo recuperare gli spettatori persi nelle campagne e guidarli con il telefono. Tecnicamen­te sono amministra­trice di compagnia ma da noi tutti fanno tutto. Mi rifiuto solo di recitare: non fa per me». Ci ha provato da più giovane, in laboratori, e ha capito che non era la sua strada. «Aiuto a preparare la scena prima dello spettacolo e a rassettare dopo. Lavo molti piatti, quando sono finite le chiacchier­e con gli spettatori che chiudono le serate». Le Ariette vivono in campagna e una volta gestivano un agriturism­o; poi si sono date, con successo, a spettacoli-convivio, continuand­o a curare la terra. «Quando loro sono in tournée raccolgo le uova delle galline, accudisco le oche e gli altri animali, faccio fronte a eventuali calamità naturali: una volta, dopo una nevicata, sembrava crollare tutto…». Irene pensa a Siae, liberatori­e, agibilità, contratti. Per gli spettacoli in sede prende le prenotazio­ni. «Mi piacciono i ruoli defilati. Ho un legame fortissimo, personale, con la compagnia, che ho incontrato per la prima volta al liceo e che poi ho ritrovato anche perché collaborav­ano con mio nonno, il vecchio fornaio di Bazzano. Ho lasciato un altro lavoro per entrare in questa “famiglia”».

 ??  ?? Irene Bartolini è nata nel 1983 a Bazzano, ora confluito nel Comune di Valsamoggi­a (Bologna)
Irene Bartolini è nata nel 1983 a Bazzano, ora confluito nel Comune di Valsamoggi­a (Bologna)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy