Corriere della Sera - La Lettura

La fascetta più cinica

- di Francesco Cevasco

Tutto ciò che ha a che fare con un libro e non è il libro. L’ha raccolto Mauro Chiabrando in

Il particolar­e del superfluo. Atlante delle minuzie editoriali (Luni, pp. 392, € 60): segnalibri, biglietti d’autore, inserti vari...

E tante «fascette» tra cui la più cinicament­e sfrontata. Romanzo di Eveline Mahyère: Giuro

di uccidermi (Mondadori, 1958). Fascetta: «Scritto il romanzo, l’autrice si è uccisa» (davvero).

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy