Corriere della Sera (Milano)

Onida: se sarò sindaco, rinuncio allo stipendio

-

Se sarà eletto farà il sindaco senza stipendio. Il costituzio­nalista Valerio Onida, candidato alle primarie per il centrosini­stra, annuncia che non percepirà alcuna indennità come primo cittadino. «Godendo di una più che congrua pensione, che non verrebbe meno se eletto — spiega Onida— rinuncerò all’indennità prevista per il sindaco». Il rifiuto di un eventuale emolumento per l’attività amministra­tiva, non significa tuttavia che Onida sia contrario alle indennità: «Non sosterrei mai che tutti debbano rinunciarv­i— precisa— in particolar­e coloro per i quali l’indennità sia fonte di reddito sostitutiv­a del reddito da lavoro, destinato a venir meno o a ridursi nel caso di svolgiment­o della carica elettiva». Dai costi della politica ai temi caldi per la città, a cominciare dalla casa e dalla necessità di incrementa­re l’housing sociale. Onida lancia la proposta di un tavolo permanente con Aler, sindacati, comitati inquilini, parrocchie e associazio­ni di quartiere per risolvere «la vera emergenza di Milano»: la casa, appunto. Lotta al racket e definizion­e di un piano per l’edilizia privata in affitto a canoni calmierati.

 ??  ?? In corsa Valerio Onida
In corsa Valerio Onida

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy