Corriere della Sera (Milano)

Da designer a imprendito­re della moda? Partita Iva e iscrizione al Registro imprese

-

Sono una stilista, collaborat­rice a progetto in un’azienda di accessori. Vorrei mettermi in proprio. Come posso fare?

Cinzia T., Milano

Se intende svolgere un lavoro di consulenza, e la collezione da lei disegnata è realizzata da terzi, può svolgere l'attività in forma profession­ale. Basta aprire una partita Iva. Se invece intende anche produrre e vendere i capi, l'attività deve assumere forma imprendito­riale. Le imprese di moda sono inquadrate come artigiane. In questo caso è necessaria anche l’iscrizione al Registro imprese della Camera di commercio e l’iscrizione a una forma di previdenza sociale. Dal 1 aprile 2010 è possibile ottemperar­e agli obblighi verso Camere di commercio, Inps, Inail e Agenzia delle Entrate, inoltrando la Comunicazi­one unica.

Federico Montelli Direttore Formaper - Camera di commercio

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy