Corriere della Sera (Milano)

Pochi sbocchi per i laureati in Filosofia? No, sono apprezzati: sanno ragionare

-

Mi sono iscritta a Filosofia ma sono già pentita. È vero che le aziende non sanno cosa farsene di questa laurea?

Monica S., Milano

Sono a tutti noti i laureati in filosofia che hanno fatto carriera in grandi imprese: da Franco Tatò, presidente di Enel e poi di Mondadori, a Paolo Volponi direttore del personale di Olivetti. Il laureato in filosofia ha la capacità di ragionare, e per questo è ambito dalle imprese, specie quando consegue, anche un master su tematiche come marketing o risorse umane. Prima di iscriversi a un master (costo dai 6 ai 15 mila euro) è indispensa­bile incontrarn­e il direttore per conoscere lo sbocco occupazion­ale ed entrare in contatto con coloro che lo hanno già conseguito. Se il direttore del master, adduce privacy come diniego per fornirvi i nomi, è un brutto segno. Forse vi è qualche reticenza motivata.

Paolo Citterio presidente Gidp

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy