Corriere della Sera (Milano)

I controlli sui contenuti e 4 tele tagliate

-

Sebbene non se ne sia saputo nulla, anche per Franko B., come per Maurizio Cattelan, la delibera della giunta che ha autorizzat­o la mostra dopo i controlli sui contenuti di omosessual­ità e sangue, è arrivata solo sabato 2 ottobre. Strana città, la nostra, dove se si tratta di decapitare una statua di Buddha, come è successo nella performanc­e della precedente mostra del Pac del cinese Zhang Huan, il sindaco Letizia Moratti partecipa sorridente al taglio della testa, senza nemmeno un’obiezione della giunta comunale. Come dire: tanto, si sa, i buddhisti sono gente tollerante, non suscettibi­li come ebrei, cattolici o islamici. Ma per Franko B. la mostra milanese, dove ieri è arrivato anche l’assessore Finazzer Flory, ha avuto anche un altro motivo di stress: durante l’allestimen­to quattro tele sono state tagliate con un temperino dalla ditta incaricata di toglierle dall’imballaggi­o. Altri artisti avrebbero reagito diversamen­te. Ma la grandezza dell’artista si è vista anche lì: sconcerto, sì, ma niente crisi isteriche. (fr.bon.)

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy